Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Parla Barnett, l’agente di Bale: “Chi vuole Gareth deve avere molti soldi”

(Photo by Clive Rose/Getty Images)

Bale, il ritorno a Madrid si avvicina. L'agente Jonathan Barnett fa chiarezza sul suo futuro e sulle squadre che possono avvicinarsi a lui.

Redazione Il Posticipo

Parlare di Real Madrid e di problemi, almeno in questa stagione, non fa notizia. I problemi fisici di Hazard, quelli contrattuali di Sergio Ramos, quelli almeno presunti tra Benzema e Vinicius, quelli con Zidane, i problemi relativi alla classifica e, infine, i grossi guai legati alla Superlega. Come se non bastassero tutte queste grane, in estate tornerà Gareth Bale. Eh sì, un giocatore con quelle doti è diventato un problema a Madrid e ovviamente si parla del suo futuro. A farlo è il suo agente, l'altrettanto discusso Jonathan Barnett che fa l'identikit della squadra perfetta per Bale.

L'IDENTIKIT - A dirla tutta, l'identikit della squadra perfetta per Gareth Bale non è complicato da fare, anche a intuito. È uno dei migliori al mondo nel proprio ruolo ma per dimostrarlo, come si è reso evidente negli ultimi anni, ha bisogno di quella continuità che né Zidane né Mourinho al Tottenham sono riusciti a dargli. Parlando a Sky Sport, Barnett cerca di fare un po' di chiarezza. "Chi vuole Bale deve avere molti soldi e il favore di Gareth. Ciò esclude molti club". E ancora: "Al momento non si è parlato della possibilità di continuare con il Tottenham". Questo, ovviamente, è il commento sulle voci che vorrebbero il gallese in prestito a Londra per un altro anno. Non impossibile ma tale strada sembrerebbe difficilmente percorribile visto il contratto in scadenza nel 2022.

IL RENDIMENTO - Ryan Mason ha sostituito José Mourinho sulla panchina degli Spurs il 19 aprile e qualcosa è cambiato. Da allora, Bale ha giocato 2 partite di campionato segnando 4 gol. Barnett commenta: "È arrivato al Tottenham come uno dei migliori giocatori del mondo. Aveva qualche infortunio e qualche problema di forma, ma una volta finito tutto, tutto ciò di cui aveva bisogno era giocare nella posizione corretta e farlo con costanza per mettersi al passo. Gli è stata data questa opportunità e avete già visto come gioca". Poi un messaggio a Zidane e Mourinho : "Non gli è stata data l'opportunità di mostrare come gioca. Una volta dato, mostra sempre la sua versione migliore”. Un giocatore rinato a fine stagione che mostra la voglia di riscatto e di restare ancora all'apice dell'Olimpo del calcio. E magari di invogliare il Tottenham a prenderlo a titolo definitivo.