Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Parigi, una Champions e un Pallone d’Oro per due

Parigi, una Champions e un Pallone d’Oro per due - immagine 1

In pole c'è Karim Benzema. Se dalla roulette però, uscisse il "rosso" del Liverpool, si potrebbe ribaltare la situazione. Ed entra in scena Salah. 

Redazione Il Posticipo

Real Madrid - Liverpool. Una finale di Champions League e un Pallone d'Oro per due. La finale di Parigi potrebbe incoronare il nuovo re d'Europa a livello individuale anche perché France Football è stata chiara. Il Mondiale non influirà sulle scelte. E neanche i titoli. Conta il rendimento. In pole, decisamente c'è Karim Benzema che parte in netto vantaggio grazie ai suoi 15 gol in questa Champions League. Se dalla roulette però, uscisse il "rosso" del Liverpool, si potrebbe ribaltare la situazione. Ed entra in scena Salah.

BENZEMA - Allo status quo Benzema è intoccabile. 15 gol in 11 partite in Champions. Senza di lui, il Madrid non sarebbe a Parigi. Nella fase a gironi aveva già lasciato il segno, con cinque gol in altrettante partite. Ed ha spostato totalmente gli equilibri nella fase a eliminazione diretta:  ha segnato tre gol contro il PSG quattro contro il Chelsea e tre contro il Manchester City. I numeri della sua stagione sono impressionanti, degni degli anni migliori di Messi e Cristiano: 44 gol e 15 assist in 45 partite. Ha concluso il campionato da capocannoniere, con 27 gol in 32 partite. Se il Real vincerà la Champions sarà quasi impossibile non vincerlo.

Parigi, una Champions e un Pallone d’Oro per due - immagine 1

SALAH - Il Liverpool però ha nelle sue fila un grande rivale per il titolo di Benzema. Momo Salah, anche se all'egiziano vincere la Champions potrebbe non bastare. La sua stagione seppur buona, non è affatto vicina a quella di Benzema: 31 gol e 16 assist in 50 partite. Ha vinto due titoli minori (la FA Cup e la Carabao Cup), ma non è riuscito a portare l'Egitto ai Mondiali in Qatar, eliminato dal Senegal del compagno di squadra Mané che gli ha soffiato anche la Coppa d'Africa in finale. La sua Champions, fra l'altro, non è particolarmente brillante: ha segnato otto gol, ma sette erano nella fase a gironi e solo uno negli ottavi, nell'andata degli ottavi contro l'Inter. Statistiche che impallidiscono rispetto a quelle di Benzema. Tuttavia se fosse decisivo in finale potrebbe insidiare il francese.