Juventus, eravamo quattro amici al Par…edes

La trattativa per Emre Can si complica e la Juventus non vuole farsi trovare impreparata. Ecco perchè punta a un vecchio obiettivo, Paredes, con l’aiuto di alcuni bianconeri che lo conoscono bene.

di Redazione Il Posticipo

Emre Can, trattativa bloccata. La Juventus però non vuole farsi trovare impreparata. Dal passaggio in bianconero a un remake del caso Witsel, il passo è breve. Meglio, dunque, non correre rischi. Ecco perché torna prepotentemente di moda il nome di Leandro Paredes, centrocampista dello Zenit San Pietroburgo.

Quattro amici al Par…edes

Leandro Paredes è stato molto vicino alla Juventus lo scorso anno, prima di essere ceduto per 27 milioni di euro allo Zenit di Mancini. L’ex calciatore della Roma ha voglia di tornare in Italia dopo che, per ovvie ragioni di opportunità, la società giallorossa ha preferito venderlo, a cifre più alte, all’estero. Adesso però il suo nome è tornato prepotentemente di moda per giugno. Il calciatore fra l’altro, troverebbe l’ambiente ideale per ambientarsi alla nuova realtà. Pjanic, dopo aver accolto Szczesny ritroverebbe anche un altro grande amico. E con l’aggiunta del connazionale Dybala, la colonia di ex romanisti completerebbe un poker ai piedi del Monviso.

Un’idea che nasce dalla necessità

L’idea di tornare su Paredes nasce anche dalle difficoltà oggettive di arrivare a Emre Can. La Juventus non vuole partecipare ad aste e anche il calciatore tedesco, a questo punto, potrebbe essere destinato altrove. A conti fatti, dunque, meglio virare su un altro giocatore dall’usato sicuro. Conosce la serie A e non gli dispiacerebbe a tornarci, soprattutto con una squadra che possa garantire minutaggio e trofei: l’agente avrebbe già dato l’ok all’operazione. Restano, a questo punto, da sciogliere due nodi: acquisto e ingaggio. La Juventus non ha particolari problemi di bilancio, ma di certo non si vorrà far afferrare per il collo dai russi. Lo Zenit ha sparato una cifra altina: valuta il giocatore trenta milioni, forte di un contratto sino al 2021. In questo caso conta molto la volontà del giocatore. La Juventus non andrebbe poco oltre la metà di quanto richiesto, contando anche sulla eventuale spinta dello stesso Paredes. La trattativa si annuncia lunga e complicata ma fino a giugno, del resto, di tempo ce n’è abbastanza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy