Papu: “La squadra ormai ha una esperienza e una consapevolezza diversa”

C’è del bello in Danimarca. La Dea torna a vincere in Europa.

di Redazione Il Posticipo

C’è del bello in Danimarca. La Dea torna a stupire in Europa, anche se parlare di sorpresa sembra inappropriato. Atalanta quanto mai a suo agio nella sfida contro il Midtjylland servendo un cafeteros bollente agli avversari. Festival del gol colombiano. Papu Gomez commenta la sfida.

TRASCINATORE – Il solito gol brutto. “La squadra ha fatto bene, siamo entrati subito in partita siamo stati aggressivi e non abbiamo concesso nulla”. Strada in discesa. “Abbiamo una esperienza e una consapevolezza diversa, sappiamo che sino all’ultimo minuto può accadere di tutto, non dobbiamo sbagliare approccio alle gare. Certamente se vinciamo anche la prossima ci mettiamo in una ottima posizione per il futuro. Vedo comunque la squadra e i compagni. Sono tutti titolari nelle nazionali, abbiamo una esperienza internazionale consolidata e questo sicuramente aiuta a giocare meglio”.

APPARTENENZA – Ormai Papu è un giocatore a tutto campo e tutti i calciatori lavorano con grande spirito di sacrificio. “Nell’ultimo mese sto arrivando più vicino all’area di rigore, in altre partite tengo più la posizione di trequartista, poi sto provando un po’ di più la conclusione. Quando la palla inizia a entrare si acquisisce un po’ di confidenza in più. La squadra sa comunque benissimo cosa deve fare. Non sono certo l’unico a sacrificarmi. In questa squadra corrono tutti. L’attaccamento alla maglia e alla città non si discute e riusciamo a trasmetterlo anche in campo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy