Papu come De Rossi: fascia personalizzata e… niente multa?

Papu Gomez con la fascia personalizzata. Una “protesta” che non stupisce: il capitano della Dea, per certi versi, l’aveva promessa…

di Redazione Il Posticipo

Papu come De Rossi: il capitano dell’Atalanta scende in campo con la fascia da capitano personalizzata nella sfida contro il Frosinone. Una presa di posizione forte, ma non certo inaspettata.

PROTESTA – Gomez, nei giorni scorsi, è stato fra i primi a “protestare” contro la decisione della Lega, che ha creato una fascia “standard” per i capitani da indossare durante le partite di campionato. Il calciatore argentino aveva manifestato il proprio malcontento sul proprio profilo Instagram, pubblicando uno sfogo particolarmente articolato: “Oggi sono molto dispiaciuto perché ho ricevuto il comunicato della Lega Serie A dove spiegano che da quest’anno nessun giocatore potrà più personalizzare le proprie fasce. Due anni fa, quando nessuno aveva mai fatto caso alle fasce, ho avuto questa bellissima idea di creare disegni che mi rappresentano come CAPITANO, ogni partita una diversa e sempre senza mancare di rispetto, ma purtroppo nel calcio di oggi, i giocatori contano sempre di meno“.

MISTERO – Eppure nelle foto pubblicare da Sky poco prima della partita, il gagliardetto dell’Atalanta era accompagnato dalla fascia “d’ordinanza” ovvero quella  non personalizzata. All’ingresso in campo, però, il Papu si è presentato con la fascia personalizzata con tanto di data di nascita della figlia. Resta solo da capire se la vicenda sia legata alla scelta di Daniele De Rossi. Anche il capitano della Roma è sceso in campo senza rispettare la regola, ma la Lega Calcio non gli ha combinato alcuna multa. Quanto basta, dunque, per un piccolo “ammutinamento”?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy