Paperone Alisson, i romanisti (ma non solo) lo stroncano sui social: “Saponetta!”

Qualche giorno fa Klopp aveva definito il brasiliano un fenomeno assoluto tra i pali. Col Manchester United però il portiere l’ha combinata grossa, regalando il gol a Lingard. Sul campo i Reds hanno vinto lo stesso, ma i tifosi sul web…

di Redazione Il Posticipo

Nel calcio basta poco per far cambiare opinione a tutti. Fai un paratone in Champions e sei il migliore al mondo, poi commetti un brutto errore in Premier e se la prendono con te. Succede a tutti i giocatori, ma ai portieri ancora più spesso. Lo sta sperimentando in queste ore sulla sua pelle il portierone del Liverpool Alisson, fino a ieri sugli scudi per l’intervento decisivo su Milik col Napoli in Champions, oggi ultimo della classe dopo il regalone a Lingard nella partita tra Liverpool e Manchester United. Un errore che non conta ai fini del risultato, ma che fa preoccupare i tifosi della squadra di Klopp. Per il brasiliano infatti non è mica la prima volta…

ALI, MA CHE FAI? – I Reds hanno vinto 3-1 contro il Manchester United: una vittoria fondamentale per i Klopp Boys, in testa alla classifica della Premier con un punto di vantaggio su City di Guardiola. Decisive le reti di Mané in apertura e la doppietta di Shaqiri. United illuso dal gol del pari messo a segno da Lingard, arrivato sul paperone di Alisson: al 33′ il portiere brasiliano non è riuscito infatti a trattenere un cross di Lukaku e per l’inglese da due passi è stato facile insaccare. Un errore che ha infiammato la rete. Tante frecciate dai tifosi romanisti che non hanno digerito la sua partenza quest’estate: molti messaggi apparsi in rete portano evidentemente firme giallorosse. Ma non sono mancate anche critiche dai tifosi d’Oltremanica.

ANCHE COL LEICESTER – Alisson colpevole, ma fortunato! Non è la prima volta infatti che in stagione il brasiliano la fa grossa: a settembre contro il Leicester era arrivato infatti un altro paperone. Quella volta però a benificiarne fu Ghezzal, ma la partita si concluse comunque coi Reds vittoriosi per 2-1. E in quell’occasione Klopp si dimostrò un fine psicologo. Chissà come la avrà presa oggi il tecnico tedesco: se ogni errore di Alisson continua a portare bene…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy