Pandev, finale di stagione dolceamaro: rischia la retrocessione ma…se ne va in Europa League!

Pandev, finale di stagione dolceamaro: rischia la retrocessione ma…se ne va in Europa League!

Il Genoa di Goran Pandev ha a disposizione l’ultima giornata di campionato per il disperato tentativo di salvarsi mentre la squadra fondata dall’attaccante va ai preliminari di Europa League.

di Redazione Il Posticipo

Goran Pandev è uno dei senatori della Serie A. In Italia ha sempre corso, faticato e segnato tanto e il suo palmarès rispecchia perfettamente i suoi sforzi: oltre al campionato primavera e al torneo di Viareggio vinti con la primavera dell’Inter, il macedone ha vinto 5 volte la Coppa Italia, 2 Supercoppe, una Champions League e un Mondiale per club. Visto che non ha mai vinto niente in Serie B, l’ex Lazio, Inter e Napoli farà prevedibilmente tutto il possibile per aiutare il Genoa a non retrocedere anche se, alla salvezza dell’ultima giornata ci credono poco anche gli stessi tifosi della squadra amata da Fabrizio De André. Tornando un attimo al palmarès, si può notare che il giocatore ha vinto praticamente tutto, gli manca un’Europa League che… potrebbe arrivare l’anno prossimo.

COPPA – No, non è stata inserita una nuova strana regola per cui chi evita la retrocessione ha diritto a giocare l’Europa League ma, mentre il calciatore Goran Pandev lotta per non finire in Serie B, il Goran Pandev presidente gioisce per l’accesso ai preliminari di Europa League della squadra da lui fondata, l’Akademija Pandev di Strumica. La squadra fondata dal calciatore dopo la conquista del triplete con l’Inter vince la coppa di Macedonia. Il rischio è che se il Genoa dovesse retrocedere… Pandev potrebbe auto-comprarsi e andare a giocare la competizione europea? Sarebbe esilarante, certo, ma sarebbe curioso chiedergli se da proprietario di un club comprerebbe un attaccante da soli 4 gol e tre assist a stagione.

TROPPI PANDEV – Tra l’altro, non ci sarebbe neanche bisogno di auto-comprarsi perché il suo contratto è in scadenza il 30 giugno ma nel suo club, se ci andasse a giocare, comincerebbero ad esserci un po’ troppi… Pandev. Già perché, oltre al nome della società stessa, il primo gol della finale di coppa nazionale è stato realizzato da Sasko Pandev, suo fratello minore. La partita poi è finita 2-2 e l’Akademija – nata appunto come accademia per fondare la prima squadra nel 2014 – ha battuto il Makedonija GP ai calci di rigore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy