calcio

Panchinaro a chi? Alcacer e gli altri super-sub

Redazione Il Posticipo

Vincenzo Montella, specie nella stagione 2000/2001, è stato per la Roma di Fabio Capello una vera e propria ancora di salvezza. L’Aeroplanino subentrava spesso a Gabriel Omar Batistuta o a Marco Delvecchio, due attaccanti che per un motivo o un altro, sfiancavano le difese. E le difese stanche erano l’ecosistema perfetto per il numero nove della Roma, che trovava spesso il modo di fare gol una volta entrato dalla panchina. L’uomo della provvidenza e delle partite scudetto, soprattutto quelle contro Atalanta e Juventus.

Potresti esserti perso