calcio

Pallone d’Oro, la spy-story continua: ma il giornalista Abdou Boina esiste davvero?

A distanza di qualche giorno, tengono ancora banco le possibili irregolarità nelle votazioni che hanno portato all'assegnazione del premio. Dopo i dubbi sollevati da un reporter di Trinidad e Tobago, ora spunta il giornalista fantasma...

Redazione Il Posticipo

Senti che vince Modric, senti che bel rumore... Se il Pallone d'Oro 2018 fosse una canzone, sarebbe più o meno così. Continua a far discutere l'edizione che ha sancito il passaggio di consegne dall'era dei Ronaldo-Messi al regno di Luka I. Il primo a sollevare dubbi sulle possibilità irregolarità nella votazione era stato nei giorni scorsi un giornalista di Trinidad e Tobago, certo che l'ordine dei suoi favoriti fosse stato completamente ribaltato da chi ha registrato le preferenze. A mettere un po' di pepe in più ci pensa Bleacherreport che riporta la strana vicenda del... giornalista fantasma! È stata infatti messa ufficialmente in dubbio la credibilità di un giornalista originario delle Isole Comore, tale Abdou Boina. Che cosa ci sarebbe di così torbido sul suo conto?

MA IL GIORNALE ESISTE? - Il comitato organizzatore avrebbe registrato Boina come un giornalista attivo nelle Isole Comore per la testata Albalad Comores, ma secondo Alwatwan.net, primo quotidiano del Paese, la testata in questione in realtà sarebbe stata chiusa sei anni fa. Il rapporto che mette in dubbio l'esistenza di Boina riporta anche il parere di un fotografo sportivo che in passato ha lavorato per il giornale incriminato: "È stato chiuso sei anni fa e non ci ha mai lavorato un giornalista sportivo di nome Abdou Boina. Ne avevamo due, uno per l'edizione francese e uno per quella araba. Ma lui no di certo". Il mistero si infittisce...

BOINA PRO MBAPPÉ - Ma c'è di più: il sito Albaladcomores.com, corrispondente al giornale sarebbe stato chiuso sei anni fa, oggi porta i visitatori a una pagina che offre consigli di natura relazionale. Capitolo votazioni: l'oggetto misterioso Abdou Boina avrebbe fatto vincere volentieri il Pallone d'Oro alla stella del Psg Kylian Mbappe, al secondo posto ha votato Modric, CR7 terzo, quarta piazza per Hazard e Salah quinto. E Messi? Nessuna menzione per lui... Insomma la spystory continua, ma questo volta si è impreziosita di un dettaglio che avrebbe davvero del clamoroso.