calcio

Pallone d’Oro, Ibra punge CR7 e il Real: “Quindi era Perez che lo contendeva a Messi, non Ronaldo!”

Chi l'ha vinto il Pallone d'Oro? Luka Modric. A sentire i risultati ufficiali, sì. Se si dà conto di tutte le polemiche (tra voti sbagliati e giornalisti...inesistenti), viene qualche dubbio. E se invece si fa la stessa domanda a Ibra?

Redazione Il Posticipo

Chi l'ha vinto il Pallone d'Oro? Luka Modric. A sentire i risultati ufficiali, sì. Se si dà conto di tutte le polemiche (tra voti sbagliati e giornalisti...inesistenti), viene qualche dubbio. Ma c'è anche chi non ne ha, e sarebbe stato strano il contrario. Secondo Fox Sports, Zlatan Ibrahimovic ha una teoria tutta sua riguardo l'assegnazione del premio e, come ci si aspetta dallo svedese, certamente causerà più di qualche polemica. Chi è il vero vincitore, secondo lo svedese? Semplice: il presidente del Real Madrid, Florentino Perez. Come? Beh, una dichiarazione molto...alla Ibra, che però come sempre sottintende qualche frecciatina. Che stavolta sembra indirizzata a Cristiano Ronaldo.

VINCE PEREZ - Allo svedese è stato chiesto un parere sull'assegnazione del premio. Risposta, da quanto riporta Fox Sports Asia, abbastanza contundente. "Ora sappiamo quindi che era Florentino Perez a competere con Messi per il Pallone d'Oro, non Cristiano Ronaldo". Il messaggio può essere duplice. Per Modric, la cui vittoria sarebbe stata favorita dal fatto di giocare nel Real Madrid. E per il portoghese, che ha vinto cinque volte il premio e che è arrivato secondo proprio nella stagione in cui si è lasciato (anche abbastanza male) con la Casa Blanca e soprattutto con El Presi. Un caso? Chissà, ma Ibrahimovic non sarebbe certo il primo a sostenere che il club di casa al Bernabeu abbia parecchia influenza quando si tratta di decidere a chi assegnare il premio.

CR7 e IBRA - Anche qualcuno al di là di ogni sospetto (Hazard) ha detto più volte che bisogna andare a giocare in Spagna (e in particolare al Real) per sperare di vincere il premio. Ma, ovviamente, ciò che fa più rumore è il fatto che Ibrahimovic avrebbe implicato il fatto che le vittorie di Cristiano Ronaldo siano "politiche", piuttosto che essere legate alle sue prestazioni in campo. Del resto, tra i due non è che sia corso mai buon sangue. A dimostrarlo c'è la Top 11 da poco redatta dallo stesso svedese. In cui per CR7 non c'è spazio, neanche in panchina. Ma del resto, non c'è neanche Modric. Anche perchè, conoscendo Ibra, secondo il Colosso di Malmö, di certo il premio anche quest'anno...doveva andare a Zlatan!