Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ozil al Fenerbahce perché una promessa è una promessa. Soprattutto alla mamma…

(Photo by Richard Heathcote/Getty Images)

Il centrocampista tedesco di origine turca potrebbe rinunciare alla MLS.

Redazione Il Posticipo

Finestra di mercato decisiva per l'uscita di Ozil dall'Arsenal. La situazione è nota: il centrocampista tedesco di origine turca non fa più parte da tempo del progetto tecnico di Arteta, ma continua a percepire un lauto stipendio che lo pone in cima ai calciatori più pagati in rosa. Un peso eccessivo che grava sul monte ingaggi del club. E nel North London sono pronti a privarsene senza rimpianti.

INOCCUPATO - Ozil è di fatto... un inoccupato. Non gioca ormai da mesi. Arteta, all'inizio della sua esperienza con i gunners aveva anche pubblicamente dichiarato di volerlo reinserire in squadra e recuperarlo dopo che il tedesco era finito ai margini della rosa. Non solo non ci è riuscito, ma l'ha anche messo fuori rosa. In pratica Ozil non gioca da quasi un anno. Ed era destinato a giocare negli USA, dove a Washington, perso Rooney, erano pronti a costruire un ponte d'oro fra Londra e la MLS. Il calciatore ne era entusiasta e tutto lasciava credere che la destinazione del calciatore fosse oltreoceano. Poi, però, qualcosa è cambiato.

PROMESSA - Nelle ultime ore, come riportato da Sportbible, il futuro del calciatore potrebbe cambiare radicalmente. Il campione del mondo, infatti, deve mantenere una promessa. E ha tutta l'intenzione di farlo, soprattutto perché la parola data è alla mamma, grande tifosa del Fenerbahce che a questo punto, sembra la prossima squadra del calciatore dell'Arsenal. Secondo quanto riportato, Mesut promise a mamma Gulizar che quand il contratto con i gunners si sarebbe concluso, avrebbe firmato, per la squadra di Istanbul. Era il 2018... ed è arrivato il momento del redde rationem. Il mercato, del resto, è proverbialmente carico di sorprese e diverse trattative a un passo dalla chiusura si sono arenate. Del resto, la mamma è sempre la mamma e Ozil, che in carriera qualcosina ha già guadagnato, potrebbe anche accettare un piccolo ritocco al ribasso per le sue pretese per regalarle una gioia.