Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Owen…la spara grossa: “Quanto costerei al giorno d’oggi? Ero simile a Mbappè, se lui vale 150 milioni…”

Owen…la spara grossa: “Quanto costerei al giorno d’oggi? Ero simile a Mbappè, se lui vale 150 milioni…” - immagine 1
La domanda spesso si pone: quanto varrebbero i campioni di ieri...con i prezzi di oggi? A rispondere, almeno per quello che riguarda lui stesso, è il Pallone d'Oro Michael Owen. Che forse non ha un'idea precisa, ma sa a chi paragonarsi...

Redazione Il Posticipo

Il mercato nel corso degli anni ha raggiunto vette certamente inimmaginabili fino a qualche tempo prima. I 222 milioni di euro spesi dal PSG per acquistare Neymar fanno impallidire i 75 con cui il Real Madrid ha strappato Zidane alla Juventus quindici anni prima, inaugurando l'era dei Galacticos. Quindi, la domanda spesso si pone: quanto varrebbero i campioni di ieri...con i prezzi di oggi? A rispondere, almeno per quello che riguarda lui stesso, è un Pallone d'Oro. Michael Owen ha vinto il premio nel 2001, quando era ancora il Golden Boy del calcio mondiale e quando gli infortuni non lo avevano ancora profondamente limitato.

Il mercato di oggi

—  

E nel momento in cui AceOdds gli chiede quanto costerebbe ora il suo cartellino, l'inglese si valuta abbastanza bene... "Non lo so, mi sembra che le cifre siano un po' più basse ora di quanto non fossero un paio di anni fa. Ovviamente la cessione di Haaland non riflette il suo vero prezzo a causa sia delle commissioni per i procuratori che per gli accordi che c'erano nel suo contratto. Quindi se parliamo di un mercato aperto e di quando avevo 19 o 20 anni ed ero al massimo della forma, forse il mio valore sarebbe stato di un centinaio di milioni di sterline. Ma penso sia difficile da dire". Di certo però Owen sa a chi paragonarsi dei campioni del momento.

Il paragone con Mbappè

—  

"Quanto vale Mbappè oggi? Non ne ho davvero idea. Se dovesse lasciare il PSG, magari lo farebbe per 150 o 200 milioni, no? Quindi, se Mbappè vale quella cifra, non lo so... Ma sì, io ero un giocatore simile, che stava esplodendo, ho vinto il Pallone d'Oro, sono stato due volte capocannoniere della Premier League e sono andato ai mondiali quando avevo 18 anni...". In teoria, ha ragione Owen. Che però sa benissimo che poi la sua carriera ha preso una strada molto diversa da quello che ci si aspettava. "Quello che si può certamente dire è che se il mio valore fosse stato di 150 milioni e qualcuno li avesse pagati, non avrebbe fatto un affare, perchè la mia carriera è andata peggiorando nel corso degli anni". E perlomeno, l'ex Golden Boy è stato onesto...