Ounas in prestito? La Dea lo aspetta…

L’arrivo di Verdi, il recupero di Milik: quanto basta per restringere le maglie in avanti. E allora Ounas potrebbe andare in prestito…

di Redazione Il Posticipo

Verdi al Napoli, questione di ore. L’arrivo del calciatore del Bologna potrebbe rovesciare le gerarchie all’ombra del Vesuvio. Il talento azzurro è un bifascia e sicuramente, fra le sue condizioni per arrivare a Castel Volturno, vi sarà una garanzia di impiego. Più che una riserva, un dodicesimo uomo, in grado di sostituire Insigne o Callejon e all’occorrenza il falso nueve.

Di subentro in subentro…paga Ounas

L’obiettivo è chiaro: subentrare di volta in volta sino a trovare una collocazione che gli permetta un minutaggio e una considerazione importante da parte di Sarri. Il tecnico toscano, però, dovrà fare delle scelte e considerando anche il rientro di Milik, che spingerebbe sulle fasce anche Mertens, qualora il belga non ritrovasse la via del gol ecco che i posti si restringono. E…Ounas in particolare rischia di ritrovarsi, più di quanto già non lo sia, ai margini della rosa. Il ragazzo avrebbe bisogno di giocare per acquistare fiducia e consapevolezza nei propri mezzi. E, considerato che il Napoli lo ha tesserato per avere un ripiego affidabile, la lunga attesa ai box rischia di danneggiarlo o rallentarne la crescita. E dunque si potrebbe valutarne il prestito.

Ounas all’Atalanta da Gasperini

La soluzione ideale si chiama Atalanta. Alla corte di Gasperini, uno che con i giovani da lanciare ci sa fare, e anche parecchio. La Dea sta per liberarsi di Orsolini, che andrebbe proprio a rimpiazzare Verdi al Bologna. La casella rimasta libera, per un curioso gioco di incastri, potrebbe essere riempita proprio da Ounas, che più di Orsolini si può adattare al gioco del Gasp. Le caratteristiche dell’azzurro si sposano perfettamente con l’idea di esterno del tecnico dell’Atalanta. Veloce, buon controllo di palla, capacità di attaccare lo spazio tagliando alle spalle del difensore. Potenzialità di base enormi e ancora inespresse. Con più minuti a disposizione e una guida come Gasperini può solo migliorare. E a Napoli ci pensano…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy