calcio

Ospina è sicuro: “Butteremo il Liverpool fuori dalla Champions”

(Photo credit should read FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

Inno che strega, atmosfera di fuoco, avversari a mille. Il portiere colombiano ha conosciuto l'inferno di Anfield nelle stagioni all'Arsenal. Ma il Napoli ci arriva forse nelle migliori condizioni possibili per continuare a sognare...

Redazione Il Posticipo

"Doversi giocare il tutto per tutto ad Anfield è l'incubo peggiore di ogni calciatore. "You’ll never walk alone" è la ciliegina su una torta andata di traverso a molti. Pubblico caldissimo, Salah-Mané-Firmino che spaccano in due il campo, la mascella minacciosa di Klopp in panchina: tutto quello che serve per sentirsi a proprio... disagio! Il Napoli sbarca in Inghilterra da capolista del gruppo più bello di questa Champions: nove punti, uno in più del Psg, tre in più dei Reds che pagano un pessimo score lontano da casa (solo sconfitte in tre partite). Ancelotti ha due risultati su tre per sbancare Anfield: la sua squadra uscirebbe con l'1-0 oppure perdendo con uno scarto uguale o superiore ai due gol. Ecco perché potrebbe essere la serata dei portieri, in particolare di David Ospina che conosce bene i Reds.

"REDS CHAPEAU - Ci è voluto del tempo per vedere il miglior Ospina al Napoli, dove il portiere è sbarcato per rilanciarsi dopo le ultime stagioni da riserva all'Arsenal. Col Frosinone il colombiano ha lasciato i pali nelle mani di Alex Meret, ma ad Anfield il titolare sarà lui, pronto a sfidare i Reds senza paura, come raccontato ai microfoni del Sun: "Sono grandi avversari, siamo di fronte a una squadra davvero eccezionale che lo scorso anno è arrivata in finale di Champions proprio per questo motivo. Però noi però è un'ottima opportunità". Ma oltre le frasi di circostanza c'è di più...

"FATTORE CARLETTO - Pessimismo dell'intelligenza, ottimismo della volontà. In vista degli ultimi novanta minuti della fase a gruppi di Champions, Ospina si carica così: "Loro sono fortissimi, ma noi abbiamo un grande allenatore e giocatori strepitosi. Siamo fiduciosi e ci impegneremo per fare tutto alla grande. Siamo convinti che passeremo il turno noi". Ovviamente Salah permettendo: l'egiziano è in forma smagliante dopo la tripletta al Bournemouth e non vede l'ora di riscattare la brutta sconfitta subita al San Paolo per 1-0: "È un grande, ma noi dobbiamo stare attenti a tutto il Liverpool". Jürgen Klopp compreso, ovviamente.