Orsolini, un gioiello che può innescare un effetto domino…

Riccardo Orsolini mostra tutto il suo talento in Coppa Italia con il Sassuolo. La Juventus non lo perde di vista e apre un effetto domino sul mercato.

di Redazione Il Posticipo

La Coppa Italia è un’occasione a sfruttare per le seconde linee. E Orsolini non se l’è lasciata sfuggire. Prova da incorniciare contro il Sassuolo, dopo un avvio di stagione non esaltante. Un assist, un palo colpito e tante altre belle cose. Quanto basta per convincere i più scettici che il talento non è disperso. Solo diluito in un minutaggio forse inferiore alle aspettative. Lo scorso anno, 8 gol in 41 partite con l’Ascoli. In questa stagione appena sei presenze e la miseria di 100′ giocati prima dell’ottavo di Coppa Italia.

Numeri da campione

Orsolini ha sciorinato il meglio del proprio repertorio: velocità, potenza. Mancino puro che gioca a destra e si accentra. Quasi imprendibile nel breve, salta l’uomo con estrema facilità senza perdere equilibrio e conduzione di palla. Sotto la cura Gasperini sta imparando anche i movimenti senza palla: riceve il pallone sulla corsa, per poi cercare la soluzione più efficace, piuttosto che la più bella.

Un effetto domino sul mercato

Più di qualcuno, in quel di Vinovo, avrà sorriso osservando la prova di Orsolini. La Juventus ha bruciato una folta concorrenza per assicurarsi questo classe 1997 per cui ha previsto un percorso alla…Berardi. Un avvio in un altra società che lo aiuti a crescere, per poi valutarne il rientro alla base. Una scelta  che potrebbe sbloccare diverse trattative di mercato. La Juventus spera che la prestazione contro gli emiliani possa garantire più spazio al ragazzo altrimenti, sin da gennaio, Orsolini potrebbe cambiare casacca. Del resto, la Juventus ha investito parecchio su di lui: 10 milioni di euro. Un rischio? Non sempre. Intanto, se esplode, è dei bianconeri. E anche se non dovesse mostrarsi all’alte è un’ “arma” per stringere nuove alleanze di mercato. L’idea è di parcheggiarlo a Bologna, qualora partisse Verdi, o proprio al Sassuolo. Il che innescherebbe un effetto domino che libererebbe Verdi, Berardi o Politano, tutti inseguiti dalla Roma con il Napoli che osserva con occhio vigile l’evolversi della situazione. Intanto a Bergamo si godono il talento ventenne. Ora la palla passa a Gasp.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy