Ormai Bale gioca solo…a golf: anche Giggs lo sostituisce dopo appena 45 minuti…

Ormai Bale gioca solo…a golf: anche Giggs lo sostituisce dopo appena 45 minuti…

Il momentaccio di Gareth Bale continua anche in nazionale. A Madrid l’attaccante non parte titolare da febbraio e in Nations League Giggs lo cambia dopo 45 minuti perchè non ha il ritmo partita. E va a finire che l’unico posto in cui riesce a giocare…sono davvero i campi da golf!

di Redazione Il Posticipo

“Galles, golf, Madrid: in quest’ordine”. Le priorità di Gareth Bale, ormai, le sanno un po’ tutti. Lo scontro frontale con il club continua, con il gallese che per la prima volta, non a caso dal ritiro della nazionale, ha espresso la sua volontà di giocare un po’ più a calcio…e meno a golf. Ma Zidane, questo si sa, da quell’orecchio sembra proprio non sentirci, quindi se il numero 11 del Real Madrid vuole scendere in campo può farlo con la squadra guidata da Ryan Giggs. Ma evidentemente l’inattività a livello di partite giocate si fa sentire. E nella partita di Nations League contro la Finlandia…anche il suo CT non lo ha trattato bene.

45 MINUTI – Per Bale 45 minuti, solo il primo tempo nella partita di Helsinki. Non proprio il trattamento che di solito si riserva alla stella di una nazionale, anche perchè il risultato del match era assolutamente in bilico. La rete che ha dato la vittoria ai gallesi è infatti arrivata solo al minuto 80, quando Bale era da parecchio tempo in panchina, sostituito dall’esterno del Liverpool Wilson. Complicato però non mettersi nei panni di Giggs: quella contro la Finlandia è stata la prima partita da titolare per il calciatore del Real dopo il lockdown. Per ritrovarlo nell’undici di partenza bisogna tornare a febbraio, nel 2-2 dei Blancos contro il Celta Vigo.

GIGGS – Poi tante panchine e troppe tribune, al punto che anche il CT ha dovuto fare i conti con la mancanza di forma partita del suo miglior giocatore. E Giggs, come riporta BT Sport, ha spiegato che non c’è motivo di fare polemiche: il cambio era già stato stabilito, in previsione della partita con la Bulgaria. “Con Gareth tutto bene, non ci sono problemi. Il piano era di farlo giocare 45 minuti o un’ora. Stava bene, l’ho sostituito a fine primo tempo pensando anche a domenica. È il giocatore che si è allenato di meno, quindi sapevamo che sarebbe stato complicato per lui. E anche per me, gestire due partite in così poco tempo a inizio stagione. Ma ho pensato che 45 minuti fossero abbastanza”. Chissà se lo pensa anche Bale. Che, se continua così, dovrà mettere il golf…anche prima del Galles.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy