Operation Mbappè: pronta un’offerta senza precedenti del Real

Operation Mbappè: pronta un’offerta senza precedenti del Real

280 milioni. Questa la cifra che, secondo France Football, il Real Madrid sarebbe disposto ad offrire al PSG per Kylian Mbappè. La testata francese sostiene che la cosiddetta “Operation Mbappè” sia già in corso, con l’attenta regia (e non potrebbe essere altrimenti) di Zinedine Zidane

di Redazione Il Posticipo

280 milioni. Record mondiale, non che ci fossero dubbi. Questa la cifra che, secondo France Football, il Real Madrid sarebbe disposto ad offrire al PSG per Kylian Mbappè. La testata francese sostiene che la cosiddetta “Operation Mbappè” sia già in corso, con l’attenta regia (e non potrebbe essere altrimenti) di Zinedine Zidane. Il francese non ha fatto nulla per chiudere a un possibile acquisto del suo connazionale, anzi, quando è tornato a Madrid, al riguardo ha chiosato con un sibillino “mi piace sempre allenare i calciatori forti”. Un placet a Florentino per lanciare l’assalto? Probabile, perchè El Presi era comunque già intenzionato a portare a Madrid un nuovo Galactico.

SECONDA OFFERTA – E chi meglio del ventenne campione del mondo, vincitore del premio Kopa e quasi sul podio al Pallone d’Oro? Una figura, quella di Mbappè, capace di riportare a Madrid l’entusiasmo perduto dopo l’addio di Cristiano Ronaldo. Certo, 280 milioni sono tanti, ma non è la prima volta che il Real offre una cifra del genere per Mbappè. La volta precedente a ricevere un’offerta monstre era stato il Monaco. Come riporta Football Leaks, all’epoca i Blancos offrirono 180 milioni, che con i bonus potevano diventare 214, per portare il ragazzino in Spagna. Un’ipotesi che poi non si è concretizzata, visto che Mbappè ha preferito rimanere in Francia.

COSA CAMBIA – Due anni dopo cambia tutto? Possibile e non solo per il ritorno di Zizou alla Casa Blanca. Qualche settimana fa, un parente di Mbappè aveva spiegato che il francesino aveva detto no al Real perchè non voleva assolutamente fare il passo più lungo della gamba. I due anni a Parigi gli hanno permesso di giocare con campioni di livello mondiale, di imparare a sopportare la pressione e anche di capire che, nonostante la concorrenza di uno come Neymar, Mbappè può essere la stella di qualsiasi squadra. Una specie di…biennio propedeutico, una scuola di preparazione. E…l’università del calcio più celebre, si sa, è a Madrid!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy