Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Onana sogna il Barcellona: “Quella è casa mia, se dovessi tornare lo farei”

Il portiere dell'Ajax è diventato uno dei pezzi pregiati del mercato. E se il Barcellona dovesse salutare Neto, l'alternativa è pronta...

Redazione Il Posticipo

André Onana , portiere camerunese di 24 anni è uno dei pezzi pregiati del prossimo mercato: l'estremo difensore dell'Ajax, come riportato dal Mundo Deportivo, interessa a molti ma strizzerebbe l'occhio al Barcellona. Cresciuto in "masia" non avrebbe alcun problema a tornare in Catalogna.

FUTURO - Secondo quanto riportato dal quotidiano storicamente molto vicino alle vicende dei Campioni di Spagna, l'ex portiere delle giovanili del Barcellona, ora titolarissimo all'Ajax , è uno dei nomi legati al club catalano come possibile rinforzo per il futuro. Il calciatore, che si sta egregiamente disimpegnando a difesa dei pali dei lancieri, avrebbe tutte le caratteristiche per far parte della rosa blaugrana, specialmente nel caso in cui Neto lasciasse la squadra. Il brasiliano non ha mai nascosto l'idea di cambiare aria al termine della stagione, a caccia di un posto da titolare che il club culè in questo momento non gli può garantire. E ciò spianerebbe la strada al ritorno di Onana

CONCORRENZA - Il diretto interessato non smentisce. Il portiere ha parlato dell'ipotesi di tornare a  Canal + Sport Afrique . "Il Barça è la mia casa e, se dovessi tornare, lo farei. Oggi è difficile da prevedere. Siamo ancora lontani dal concretizzarsi della situazione. Per adesso sono ancora un portiere dell'Ajax e vedremo cosa succede da qui alla fine della stagione. Io penso a giocare. Il resto è a carico dei miei agenti. Di certo conservo un ottimo ricordo di presidente e allenatore". Resta da capire cosa ne pensi il Chelsea. Da diverso tempo, infatti, Lampard ha individuato in Onana il possibile successore di Kepa che non lo ha affatto convinto oltremanica. Resta da capire se il ragazzo abbia voglia di essere giocarsi il posto al Chelsea o accettare di alternarsi con Ter Stegen al Barcellona.