Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Olanda, Ten Hag: “Non sono sorpreso. Qui il calcio non va al di sopra della società”

Il tecnico dell'Ajax si attendeva una soluzione del genere. E spiega perché l'Olanda ha detto stop.

Redazione Il Posticipo

Il tecnico dell'Ajax, alla luce della situazione creatasi in Olanda, è chiamato a fare il punto di una stagione che dal punto di vista dei risultati è positiva, ma resta in chiaroscuro per quanto riguarda l'ambito sportivo. Ten Hag ha anche spiegato, come riporta il De Telegraaf, i motivi che, a suo avviso, hanno spinto verso la decisione di rimandare tutto a settembre.

VALORI -  Ten Hag offre il suo punto di vista. "Capisco che gli interessi in altri paesi a volte sono diversi, in particolare mi riferisco a quelli finanziari, ma in Olanda abbiamo una cultura diversa. Lo sport è importante, ma pur essendo la massima espressione del  calcio non possiamo metterci al di sopra della società. Questa è anche la linea che è stata seguita nelle ultime settimane. In Germania è permesso di ricominciare ad allenarsi. Qui è assolutamente vietato". Il tecnico è preoccupato più che altro da ciò che possa accadere nel prossimo mercato. "Siamo stati in grado di investire negli ultimi anni, ma al momento non dovremmo farlo. Abbiamo scelto di non assumerci questi rischi. C'è la possibilità che un certo numero di giocatori abbandonerà. Come già lo ha fatto Hakim Ziyech. Non resta che aspettare e capire cosa succederà".

BILANCIO - Tant'è. Campionato chiuso. Dunque è tempo di bilancio. "Siamo in testa alla classifica, dopo il 76 percento delle partite giocare e con 23 delle 25 giornate al comando. Ci sarebbe piaciuto giocare e festeggiare sul campo il titolo. Chiudiamo al primo posto, siamo qualificati per la fase a gironi della Champions League attraverso i turni preliminari. Siamo riusciti anche a giocare in primavera in Europa. Fra l'altro se il vincitore della Champions si qualifica direttamente nel suo paese siamo immediatamente qualificati alla prossima Champions. Quindi si può dire che abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi, anche al netto di un finale in chiaroscuro".