Olanda, gol contro il razzismo: Wijnaldum e De Jong esultano così…

Olanda, gol contro il razzismo: Wijnaldum e De Jong esultano così…

Dopo la rete all’Estonia i due calciatori olandesi si sono schierati a favore di telecamera e macchine fotografiche per festeggiare un gol contro il razzismo.

di Redazione Il Posticipo

Olanda – Estonia non passerà alla storia come una partita indimenticabile dal punto di vista tecnico e agonistico ma regala una bella pagina di calcio e di educazione civica. Succede tutto dopo il gol. Wijnaldum trova la via della rete nella partita di qualificazione ai Campionati Europei contro l’Estonia e il capitano Orange e Frenkie de Jong  non si sono lasciati sfuggire l’occasione. Si sono immediatamente diretti alla telecamera per una esultanza che ha assunto immediatamente i toni di  dichiarazione contro il razzismo.

INSIEME – Una esultanza e una foto che non hanno bisogno di molti commenti: entrambi i centrocampisti hanno tenuto gli avambracci vicini insieme. Quello di Wijnaldum, accanto a quello di De Jong. Nessuna differenza, uniti sotto la stessa bandiera, l’identica maglia, la voglia di dimostrare che l’unico colore è l’arancione dell’Olanda. Tutti i loro compagni di squadra, compreso chi era in panchina, si è riunito attorno ai due. Evidentemente la cosa era stata studiata. Dopo quanto accaduto nelle scorse ore.

MOREIRA – Una risposta eloquente. Dalla nazionale. In Olanda come riportato dal De Telegraaf  il tema del razzismo era tornato purtroppo prepotentemente di moda dopo quanto accaduto a Mendes Moreira. Il calciatore di colore della squadra dell’Exclesior aveva lasciato il campo durante la partita contro il Den Bosch. Una presa di posizione forte contro cori e ululati. Il ragazzo poi si era preso una doppia rivincita rientrando in campo e segnando anche un gol nel 3-3 finale della sfida di seconda divisione. Quanto accaduto aveva ovviamente raggiunto anche la squadra nazionale olandese, che alle dichiarazioni ha fatto susseguire i fatti.

APPOGGIO – Il ragazzo aveva avuto l’appoggio di tutta la squadra e anche dei canali ufficiali. Lo stesso Wijnaldum si era fatto sentire durante la conferenza stampa della nazionale olandese lunedì pomeriggio spiegando che in Olanda non devono esistere discriminazioni. E l’ha rifatto sul campo. Prima schierandosi in cerchio, poi con l’esultanza dopo il gol.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy