calcio

Ogni promessa è debito: una tifosa inglese dovrà tatuarsi…il viso di Stones?

Grazie all'intervento di Kyle Walker, ora tutto il mondo sa che Jess, una tifosa del Manchester City, dovrà tatuarsi il viso di John Stones. Forse addirittura due volte. La promessa sarà mantenuta?

Redazione Il Posticipo

Bei tempi quelli in cui le scommesse, anche quelle più folli, erano garantite solo dalla presenza diretta di testimoni. Ora però con i social network, nascondere proclami o dichiarazioni un po' troppo roboanti diventa complicato, perchè ci sarà sempre qualcuno in grado di tirarle fuori dall'enorme quantità di materiale postato ogni giorno sui vari profili. Se poi questo qualcuno è Kyle Walker, terzino del Manchester City e della nazionale inglese, la questione diventa ancora più divertente. E grazie all'intervento del classe 1990, ora tutto il mondo sa che Jess, una tifosa del Manchester City, dovrà tatuarsi il viso di John Stones. Forse addirittura due volte.

SE STONES SEGNA... - E per i costi, non c'è da preoccuparsi, offre Walker, che evidentemente si è davvero divertito con questa storia. Da quel che riporta l'Independent, tutto nasce da un tweet della povera Jess la sera precedente alla partita. Da tifosa del City, ha ben pensato di offrire il suo supporto al difensore di Guardiola, anche se evidentemente non aveva tutta questa fiducia nei confronti del calciatore della sua squadra. "Se Stones segna domani, me lo faccio tatuare". Peccato (o per fortuna, dipende dai punti di vista) che Stones non abbia solo aperto le marcature contro Panama, ma che si sia anche concesso il lusso di segnare una doppietta, la prima in un Mondiale per un giocatore in forza al Manchester City dai tempi di Trevor Francis.

UNO O DUE? - E quindi, grazie al senso dell'umorismo di Walker, la promessa è uscita dal baratro dei tweet scritti e dimenticati ed è ovviamente diventata virale. Al punto che sullo stesso profilo della nazionale di Sua Maestà è comparso un breve video di Stones, che si rivolge direttamente a Jess: "sei stata sfortunata, ma grazie comunque per il supporto". E la didascalia è eloquente: "speriamo che non faccia(no) male". Già, perche ora resta da vedere se e come la promessa sarà mantenuta. E soprattutto, quanti tatuaggi dovrà farsi Jess? Uno per ogni gol? Oppure a Walker basterà vedere una sola faccia del suo compagno di squadra sul corpo della malcapitata? Intanto, il profilo di Jess non è più disponibile. Ma l'impressione è che questa storia non finisca qui. E che ci attendano aggiornamenti. Ovviamente, via Twitter!