Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Occhio…alla Bestia: Akinfenwa viene insultato durante il derby e va a discutere coi tifosi avversari!

Occhio…alla Bestia: Akinfenwa viene insultato durante il derby e va a discutere coi tifosi avversari! - immagine 1

Adebayo Akinfenwa è una celebrità del calcio inglese. Il centravanti del Wycombe è soprannominato “la Bestia” ed è uno di quelli che bisognerebbe evitare di far arrabbiare. Eppure qualcuno ci è riuscito…

Redazione Il Posticipo

In tutto il mondo gli appassionati di calcio lo conoscono come  The Beast, "la Bestia" e a vederlo non serve neanche pensarci troppo per capire perchè. Adebayo Akinfenwa è una celebrità del calcio inglese, pur non avendo mai giocato neanche un singolo minuto in Premier League. Oltre 100 chili, che dentro l'area di rigore spesso e volentieri lo rendono immarcabile. Il centravanti dei Wycombe Wanderers, celebre perchè negli anni scorsi la serie di videogame FIFA lo ha sempre inserito tra i giocatori più potenti, è decisamente qualcuno che è meglio non fare arrabbiare. Ma qualcuno, purtroppo per lui, c'è riuscito. E l'attaccante non gliele ha mandate a dire...

INSULTI - Il tutto è avvenuto nel match tra Wycombe e MK Dons. Come spiega il giornalista di talkSPORT Alex Crook, che era presente alla partita che si è svolta ad Adams Park, il centravanti è stato bersaglio di alcuni cori da parte dei tifosi della squadra ospite, che lo hanno infastidito al punto da convincerlo ad andare sotto il settore dei supporter degli MK Dons a chiedere spiegazioni. “Scene pessime. Devo sottolineare che i cori non erano di natura razzista, ma certamente non si può accettare quello che i tifosi ospiti stavano cantando. Lo stesso Akinfenwa era talmente arrabbiato che è andato davanti alla prima fila del settore a discutere con alcuni di quelli che lo insultavano. Almeno un paio di tifosi ospiti sono stati cacciati dagli steward”. E chissà la faccia di quelli che si sono visti arrivare davanti…la Bestia.

DERBY - La situazione comunque è stata abbastanza complicata da affrontare e non solo per la comprensibile rabbia del calciatore. “L’allenatore Gareth Ainsworth è dovuto entrare in campo e a un certo punto l’arbitro Robert Lewis ha sospeso la partita per far sì che le cose si calmassero. Gli steward ci hanno messo parecchio per risolvere la cosa, ma si tratta di scene davvero brutte”. Di certo non ha aiutato la rivalità delle due squadre, che sono le due metà del derby del Buckinghamshire, e il fatto che i tifosi ospiti fossero arrivati in massa per incoraggiare i loro calciatori. Ma in ogni caso, fare arrabbiare la Bestia non è mai una buona idea…