Occhio Sarri, il Barcellona ti porta via David Luiz!

Il Barça vince ma non convince e soprattutto prende un po’ troppi gol. Di conseguenza, la ricerca di un centrale difensivo per gennaio è una delle priorità per Valverde. E i blaugrana avrebbero individuato l’obiettivo in David Luiz, perno della difesa del Chelsea.

di Redazione Il Posticipo

Il Barça vince ma non convince e soprattutto prende un po’ troppi gol. Di conseguenza, la ricerca di un centrale difensivo per gennaio, anche considerando che Umtiti starà ai box ancora per un po’, è una delle priorità per Valverde e per la dirigenza. Serve quindi un difensore, possibilmente esperto e che sappia giocare il pallone da dietro, una caratteristica che al Camp Nou è quasi più importante…delle stesse capacità di interdizione. E secondo la stampa inglese, i blaugrana avrebbero individuato l’obiettivo in David Luiz. Ma perchè il brasiliano dovrebbe lasciare il Chelsea, soprattutto ora che con Sarri è diventato un titolare inamovibile?

CONTRATTO – Questione di contratto, perchè quello del difensore dei Blues scade nel giugno 2019. Nessuno lo scorso anno ha pensato a rinnovarglielo, anche e soprattutto considerando che in panchina c’era ancora Antonio Conte, che nei confronti del verdeoro aveva imposto un vero e proprio ostracismo. Certo, David Luiz ha anche avuto qualche infortunio di troppo, ma non è che la cosa abbia creato molti problemi all’ex tecnico, che in ogni caso gli preferiva Christensen. In estate, come confermato dallo stesso difensore, l’addio sembrava inevitabile. Ma alla fine a lasciare Stamford Bridge è stato l’allenatore e il calciatore ha scoperto il fascino del Sarri-ball. Ma il contratto resta ancora quello. Anche perchè c’è una politica molto ben precisa al Chelsea per i calciatori oltre i trent’anni: i rinnovi vengono proposti di anno in anno, un qualcosa che non molti apprezzano.

CONTRASTO – Compreso David Luiz, che con la carta di identità che segna solamente 31, non si sente certo…una vecchia gloria. Ed è su questo che, secondo l’Express, potrebbe fare leva il Barça. Che si assicurerebbe così un difensore di esperienza ad un prezzo irrisorio o quasi, considerando che il Chelsea lo ha pagato 35 milioni di euro e che a giugno lo vedrebbe partire a zero. A meno che non si inserisca Sarri, richiedendo una deroga alle solite modalità di rinnovo. Ma così facendo, il tecnico italiano potrebbe entrare in contrasto con la società e incorrere nelle ire della potentissima Marina Granovskaia, il…ministro delle finanze di Abramovich. Un qualcosa che, la vicenda Conte insegna, meglio evitare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy