calcio

Occhio Poch, sugli spalti qualcuno è Con-te! Il Tottenham…in futuro parlerà italiano?

L'ex allenatore del Chelsea ha approfittato della sua domenica libera a Londra per andare a seguire il match tra il Fulham e gli Spurs, che hanno espugnato il Craven Cottage in rimonta. Chissà se avrà preso qualche appunto in vista del futuro...

Redazione Il Posticipo

In Inghilterra ha fatto centro al primo tentativo e non vede l'ora di rimettersi in gioco. Antonio Conte si è lasciato malamente col Chelsea, ereditato dal suo connazionale Maurizio Sarri: nonostante questo però non si cancella quanto fatto di buono Oltremanica dall'allenatore italiano, vincitore della Premier League 2017-18. L'ex tecnico della Juventus ha lasciato i Blues la scorsa estate, ma continua a pensare a Londra e all'Inghilterra. Con Liverpool e City rispettivamente nelle mani di Klopp e Guardiola, lo United rilanciato dalla cura Solskjaer e l'Arsenal affidato a Emery, le alternative di alto livello però non sono molte. A meno che Poch...

ANTONIO DOPO POCH? - Le voci che vogliono Mauricio Pochettino sulla panchina dei Red Devils la prossima stagione non hanno smesso di girare, anche se il filotto di 7 vittorie consecutive tra Premier e coppe ottenuto dal tecnico norvegese, subentrato al posto di José Mourinho, ha leggermente allontanato questa ipotesi. Qualora l'argentino alla fine però dovesse sbarcare all'Old Trafford, in casa Tottenham scatterebbe immediatamente il toto panchina. Che Antonio Conte abbia iniziato a prendere qualche appunto in vista del futuro?

SUGLI SPALTI - Gli occhialini non sono bastati al tecnico italiano per passare inosservato sulle tribune del Craven Cottage. Sui social i fan si sono sbizzarriti fantasticando sul futuro di Antonio Conte, rimasto senza lavoro dopo la separazione di questa estate col Chelsea. "Aspettate, Conte potrebbe diventare il nuovo manager degli Spurs se Pochettino parte?" si è chiesto un tifoso del Chelsea, rimasto legato al tecnico che ha vinto l'ultima Premier alzata dai Blues. Secondo quanto riportato dal Sun, l'allenatore sarebbe ancora in possesso di una casa nell'ovest di Londra: una base perfetta per mantenere la situazione sotto controllo... e sognare un futuro agli Spurs?