Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Nzola: “Sono secondo solo a Osimhen. Voglio segnare 25 gol”

Nzola: “Sono secondo solo a Osimhen. Voglio segnare 25 gol” - immagine 1
L'attaccante trasformato rispetto allo scorso anno. E vuole proseguire a segnare.

Redazione Il Posticipo

Nzola, idee chiare e promesse importanti: 25 gol in campionato. Dopo un anno da dimenticare, l’attaccante dello Spezia ha trovato la sua dimensione con Gotti ed è secondo solo ad Osimhen nella classifica cannonieri. Una graduatoria che coincide, fra l’altro, con l’idea che il calciatore dei liguri ha di sé stesso. Si sente secondo solo al nigeriano. Le sue dichiarazioni sono riprese da DAZN.

TRASFORMAZIONE

—  

Dai margini della squadra a capocannoniere. Nove gol. E nessun particolare segreto. Lavoro, concentrazione e fiducia in sé stesso. “Sicuramente qualcosa è cambiato. Ho messo in ordine diversi aspetti, compresi quelli extra calcistici. Mi hanno definito ribelle, ma non mi conoscono e comunque i giudizi degli altri mi interessano… -2. Questa stagione è iniziata molto bene, la squadra lavora ed è concentrata, c’è un ottimo rapporto con l’allenatore. A livello personale mi ha concesso molta fiducia e rispetto. E sento il bisogno di ripagarla, e cerco di farlo in campo. Gotti mi ha detto che neanche io stesso sono ancora pienamente consapevole della mia forza. E mi ha chiesto di non pensare troppo ma di seguire istinto e talento”.

Nzola: “Sono secondo solo a Osimhen. Voglio segnare 25 gol”- immagine 2

CRESCITA

—  

Il percorso di crescita, che sembrava fermato, è ricominciato. Nzola ha iniziato da lontano e vuole arrivare... altrettato lontano. “Ho imparato a giocare in Francia, quando mentivo a mia madre dicendo che andavo a scuola invece ero in campo a giocare. Quanti schiaffi... ricordi e scherzi a parte mi sono sempre ispirato a Benzema, mi ispiro a lui come giocatore e persona. A livello calcistico devo molto a Italiano, quando sono arrivato a Trapani correvo molto e segnavo poco. E mi ha spiegato come muovermi per ottimizzare il rendimento senza sprecare energie. Sarei soddisfatto se a fine stagione segnassi 25 gol, ma credo che la classifica cannonieri sia di Osimhen, è l’attaccante più forte che ho visto giocare in serie A, mi piacerebbe sfidarlo, mi sento secondo solo a lui. Mi hanno detto che sono scarso, sto rispondendo a gol di gol”.