Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Norwich, i tifosi rifiutano uno sponsor che…fa un marketing sessualmente esplicito!

SHEFFIELD, ENGLAND - MARCH 14:  Teemu Pukki of Norwich City during the Sky Bet Championship match between Sheffield Wednesday and Norwich City at Hillsborough Stadium on March 14, 2021 in Sheffield, England. Sporting stadiums around the UK remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Alex Livesey/Getty Images)

I tifosi del Norwich City hanno smosso le montagne affinché il club annullasse il proprio accordo con la compagnia di betting asiatica BK8 rea di marketing sessualmente esplicito.

Redazione Il Posticipo

“Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei” dice qualcuno. E sì, potrebbe sembrare esagerato, all’antica, anche un pochino sospettoso e giudicante ma a volte, come si sa, a pensare male si farà peccato ma ci si azzecca. Generalmente, quando nel business due marchi decidono di percorrere una certa strada assieme significa che la partnership è figlia di un profondo studio reciproco: una mission che coincide, il rispetto degli stessi valori, convergenza di interessi. Ecco perché i tifosi del Norwich City hanno smosso le montagne affinché il club annullasse il proprio accordo con la compagnia di betting asiatica BK8.

RABBIA - Il 7 giugno, dopo trattative, accordi, mani sfregate per un po’ di fondi in più pronti a entrare nelle casse del club, il Norwich City annuncia una nuova sponsorship. I tifosi già non sono al loro massimo storico in quanto a umore: la squadra è retrocessa di fresco e ha appena ceduto Emiliano Buendia, leader tecnico della squadra, all’Aston Villa. Come se non bastasse, all’annuncio del nuovo partner, ovviamente, i tifosi vanno a curiosare sul web. Nel giro di pochissime ore, Twitter comincia a surriscaldarsi per le proteste vista la politica di marketing della compagnia di betting che strumentalizza, in maniera decisamente molto sessualmente esplicita, il corpo femminile. Il DailyMail riporta l’immediato intervento del club in merito.

 LEICESTER, ENGLAND - MARCH 08: Darius Vassell of Leicester is challenged by Zak Whitbread of Norwich during the npower Championship match between Leicester City and Norwich City at Walkers Stadium on March 8, 2011 in Leicester, England. (Photo by Ross Kinnaird/Getty Images)

SCUSE - Da una parte BK8 (che opera principalmente in Malesia, Thailandia, Indonesia e Vietnam) si è scusata e affrettata a rimuovere le immagini incriminate e segnalate dai tifosi. Dall’altra, però, l’azionista di maggioranza Delia Smith è intervenuta immediatamente rescindendo l’accordo con la compagnia orientale. “Abbiamo sbagliato. Per questo e per ogni offesa causata, il club si scusa”, pubblica il club in una nota. La Smith, personaggio della cultura popolare inglese in quanto cuoca e presentatrice Tv di programmi di cucina, non si è però risparmiata le critiche così facendo: secondo la maggior parte dei tifosi “non bisognerebbe congratularsi troppo per aver corretto un errore che non si sarebbe mai commesso con un le dovute cautele”. Certo, errare è umano, correggere i propri sbagli anche ma richiede una certa umiltà che, generalmente, rende umani migliori.