calcio

Non solo Ibra: a volte ritornano…in nazionale

Riccardo Stefani

E se c’è qualcuno che rappresenta la Danimarca, più della sirenetta di Copenhagen, quello è Michael Laudrup. Anche lui sembrava aver dato l’addio alla nazionale danese e non era stato convocato per l’europeo del 1992 vinto a sorpresa dalla nazionale danese affidata al suo fratello minore Brian. Nel 1993 torna senza lasciare troppo il segno ma contro la Francia padrona di casa nel mondiale del ’98 segna un importante gol. Dieci giorni dopo l’addio definitivo.

Potresti esserti perso