Non mi hai fatto giocare e io ti denuncio: Ben Arfa cita per danni il PSG

La poco fortunata avventura di Hatem Ben Arfa al Paris-Saint-Germain si è conclusa: il suo contratto è scaduto, ma le zero presenze nell’ultimo anno lo hanno svalutato. E lui che fa? Cita il suo vecchio club per danni.

di Redazione Il Posticipo

Hatem Ben Arfa. Tornando indietro di qualche anno, un nome su cui moltissimi top club avevano messo gli occhi. Dopo due stagioni nel club capitolino francese, in cui il talentuoso giocatore ha trovato spazio circa una ventina di volte, il suo contratto è scaduto. L’ultimo anno è stato quasi drammatico per il ragazzo: zero presenze e lui, comprensibilmente, non l’ha presa bene. E ora, secondo RMC, vorrebbe citare il PSG per danni.

PASSATO REMOTO – Si parla  di un giocatore di un talento indiscutibilmente limpido. Tra tutte le grandi squadre interessate al franco-algerino, sono state molte a nicchiare (forse per via della mancanza di continuità del giocatore) fino al 2015. Il Nizza mette gli occhi sul giocatore che in gioventù in molti avevano definito come il possibile erede di Zidane e nella città natale di Giuseppe Garibaldi il calciatore fa il suo definitivo salto di qualità: in media, un gol ogni due gare (17 in 34 presenze).

PASSATO PROSSIMO – Il Paris Saint Germain, dopo averlo prelevato dal Nizza, lo ha fatto scendere in campo pochissime volte durante il primo anno di contratto. Il calciatore non era contento e molte squadre, nelle sessioni di calciomercato, si erano fatte avanti per rinforzarsi e valorizzarlo. Il PSG in quelle occasioni si era opposto con una certa fermezza, nonostante le non poche pressioni dell’entourage del ragazzo. La sua seconda stagione a Parigi però non lo ha visto solo ai margini del progetto tecnico, ma del tutto escluso. Zero presenze.

PRESENTE – Come intuibile, il trentunenne non l’ha presa benissimo e nonostante le campagne mediatiche e gli hashtag in suo favore il risultato non è cambiato. Il suo contratto con il PSG è scaduto e il giocatore è ora un potenziale ottimo colpo a parametro zero per chiunque abbia bisogno di un trequartist. Ma a quanto pare le richieste sono poche e non è da escludere che il motivo sia il fatto che in fondo Ben Arfa non gioca da un anno. Così il calciatore sembra intenzionato a portare alla sbarra il club che lo ha fortemente penalizzato e che ha fatto scendere sotto un livello accettabile la sua valutazione. Parola di Cristophe Bertrand, il suo avvocato, intervistato da RMC Sport. Nonostante ciò, da qualche giorno si vocifera che il Nizza potrebbe fare un pensiero a riportarlo in Costa Azzurra dove ritroverebbe anche un ex compagno del Parco dei Principi, Kevin Trapp. Ma ciò non toglie che la partita giudiziaria contro il suo vecchio club non possa comunque iniziare!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy