Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

“No More Red”: l’Arsenal toglie il rosso dalle maglie per un’iniziativa contro la violenza giovanile

LONDON, ENGLAND - APRIL 11:  Two men walk past the sign for Arsenal Football Club's Emirates Stadium on April 11, 2011 in London, England. American businessman Stan Kroenke's company 'Kroenke Sports Enterprises' has increased its shareholding in Arsenal to 62.89% and will make an offer for a full takeover of the club. Mr Kronke first purchased 9.9% of Arsenal shares in 2007, today's deal values the Premier League club at 731m GBP.  (Photo by Oli Scarff/Getty Images)

Il club londinese sposa l'iniziativa "No More Red", volta a sensibilizzare il grande pubblico nei confronti del problema della violenza giovanile con armi da taglio. E contro il Nottingham Forest giocherà con una divisa molto speciale

Redazione Il Posticipo

I colori delle maglie da gioco sono parte integrante dell'identità di un club. Non per niente ci si riferisce ai campioni d'Europa del Chelsea come ai Blues o ai giocatori del Real Madrid chiamandoli Blancos. Modificare i classici pattern non è quasi mai una buona idea (a meno che non si tratti di terze maglie, ma anche lì le proteste non mancano), soprattutto se questo avviene per motivi di merchandising. Ma ci sono anche casi in cui le consuetudini vengono stravolte per motivazioni più che nobili. A dimostrarlo c'è l'Arsenal, che nella sfida di FA Cup contro il Nottingham Forest abbandonerà la sua classica divisa. Niente maglia bianca e rossa, ma totalmente bianca, anche nello sponsor e nello stemma. Come mai?

ROSSO SANGUE - A spiegarlo è l'attore Idris Elba, tifosissimo dei Gunners, che racconta a SkySports l'iniziativa "No More Red", volta a sensibilizzare il grande pubblico nei confronti del problema della violenza giovanile con armi da taglio. Nell'ultimo anno ci sono stati oltre 10mila crimini nella sola Londra che hanno visto l'uso di un coltello e che sono costati la vita a 30 ragazzi. E quindi togliere il rosso, il colore del sangue, dalla maglia è un modo per catturare l'attenzione e focalizzarla sulla situazione. "L'idea è che l'Arsenal scenda in campo con una divisa completamente bianca e che dicano tutti 'niente più rosso'. Si spera che la gente si chieda 'ok, cosa sta succedendo?' e cerchi di saperne di più", ha dichiarato l'attore londinese.

LO SPORT - Il calcio e lo sport in generale da questo punto di vista possono fare molto. "Dobbiamo dare ai giovani, in particolare ai teenager, un'altra opzione, che sia alternativa alle gang e alla violenza. Dipende tutto da quello che noi siamo in grado di offrire loro", chiosa Elba. E anche una leggenda dei Gunners come Ian Wright dice la sua: "Dando ai giovani più posti dove fare più sport, più supporto e l'accesso a persone che siano in grado di ispirarli, possiamo davvero fare la differenza per i ragazzi londinesi". Le maglie bianche non saranno in vendita e quelle che saranno utilizzate dai calciatori durante il match contro il Forest saranno assegnate a delle associazioni che combattono contro la violenza giovanile. E per una volta, il cambiamento, per quanto clamoroso, non potrà che rendere orgogliosi i tifosi dell'Arsenal.