Nizza, che serataccia: ma oltre al danno c’è la beffa. Due espulsioni da record

Nizza, che serataccia: ma oltre al danno c’è la beffa. Due espulsioni da record

Il Nizza perde malissimo con il PSG, ma oltre alla straordinaria prestazione dell’argentino Di Maria c’è da registrare un’altra prestazione da record. Sebbene non ci sia molto di cui vantarsi.

di Redazione Il Posticipo

Il Nizza ripone nel cassetto le ambizioni, ridimensionate dal PSG. I Campioni di Francia passeggiano sul campo dei rossoneri che vivono una serataccia. I padroni di casa perdono malissimo. Tuttavia, oltre alla straordinaria prestazione dell’argentino Di Maria c’è da registrare un’altra prestazione da record. Sebbene non ci sia molto di cui vantarsi. Due espulsi in meno di 200 secondi.

CYPRIEN – Le lancette si fermano al minuto 73′ e trenta secondi. In quel preciso istante l’arbitro del match Letexier, stanco di sentirsi urlare in faccia di tutto da Cyprien, estrae il cartellino rosso verso il centrocampista, che ha vivacemente protestato per una mancata ammonizione susseguente ad una spinta subìta da Paredes. Una ingenuità grave, da parte del calciatore, che già ammonito si va scientificamente a cercare e trovare il secondo giallo. Una leggerezza imperdonabile, considerando che il match era ancora fermo sull’1-2.

HERELLE – Nel Nizza, però, c’è qualcuno ancora più ingenuo di Cyprien: durante il capannello creatasi intorno al direttore di gara per l’espulsione del centrocampista, Herelle pensa di farsi giustizia da solo. Il calciatore si nasconde nella mischia e dà una manata in testa a Paredes, convinto che il gesto, complice il caos, possa restare impunito. Un pensiero a metà fa il grossolano e il velleitario. Letexier viene richiamato dagli addetti al VAR e ha tempo e modo di rivedersi la scenetta con calma. E così al 75′ e 59” arriva, a tempo di record, anche il secondo rosso. Insomma nel giro di 150 secondi il Nizza perde due uomini e ogni possibilità di recuperare il match. In nove contro undici, infatti, è sin troppo facile, per il PSG, affondare i colpi e mettere ko l’avversario. Ci pensano Mbappè e Icardi a chiudere la porta dei sogni dei padroni di casa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy