Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Niente mercenari: quando Ferguson…ha impedito il trasferimento di Heinze al Liverpool

L'ex presidente del Crystal Palace ha raccontato un retroscena di intrighi di mercato dove i principali attori sono Rafa Benitez, Gabriel Heinze e Ferguson... il guastafeste.

Redazione Il Posticipo

Si deve ancora giocare l'Europa League, ma in Inghilterra l'aria è già pesante: siamo già in quel periodo dell'anno. Quel periodo dell'anno in cui Liverpool e Manchester United si affrontano in campionato. È forse il derby-non-derby più crudo della Premier League visto che le due squadre sono divise da una rivalità con pochi eguali. E tanto per ritirare fuori vecchi rancori, l'ex presidente del Crystal Palace, Simon Jordan, ha pubblicato un'autobiografia in cui racconta un retroscena di intrighi di mercato dove i principali attori sono Rafa Benitez, Gabriel Heinze e... Ferguson che non aveva minimamente intenzione di diventare il primo manager dei Red Devils a vendere un giocatore al Liverpool dal 1964.

IL CASO CHISNALL - Nel 1964, infatti, Phil Chisnall è stato l'ultimo giocatore a trasferirsi a Liverpool dal Manchester United e nel 2007 dirà: "Non c'è niente di più intenso rispetto a quel che c'è tra Liverpool e United". Come riporta il Mirror, "Sta attento a ciò che desideri", l'autobiografia di Simon Jordan, racconta che un tentativo per rinnovare l'asse-Chisnall è stato fatto nel 2007 proprio da Rafa Benitez. Voleva portare Gabriel Heinze al Liverpool per sostituire Fabio Aurelio, troppo prone agli infortuni, e John Arne Riise (spesso troppo offensivo e in calo di rendimento). Voleva un terzino sinistro di spessore che potesse giocare centrale ma Ferguson continuava a chiudere la porta. "Posso assicurarvi che il Liverpool non prenderà Heinze", dice lo scozzese, che anni dopo nella sua autobiografia avrebbe definito il difensore "un po' un mercenario", nel pre-stagione in Giappone.

 MANCHESTER, UNITED KINGDOM - APRIL 24: Kaka of AC Milan battles for the ball with Gabriel Heinze of Manchester United during the UEFA Champions League Semi Final, first leg match between Manchester United and AC Milan at Old Trafford on April 24, 2007 in Manchester, England. (Photo by Alex Livesey/Getty Images)

IL CASO HEINZE - Ma il Liverpool non si dà per vinto e gioca il jolly: il Crystal Palace avrebbe acquistato il difensore per poi rivenderlo al Liverpool. "Il succo della conversazione era che questo agente voleva che il Crystal Palace comprasse Gabriel Heinze dal Manchester United e poi lo vendesse immediatamente al Liverpool", scrive Jordan. Tutto questo accadeva mentre il difensore argentino, almeno così si diceva, collaborava con il Liverpool per lasciare lo United. Un altro motivo per cui il suo rapporto con Sir Alex è naufragato. Ma come biasimarlo? Dopo il suo infortunio si era assistito all'ascesa di Patrice Evra e il suo posto in squadra si era volatilizzato. Simon Jordan aggiunge che, in questa strana trattativa, al Palace sarebbe stato concesso un compenso per il disturbo, ma che ha preferito avvisare i vertici dello United, col quale era legato da buoni rapporti, raccontando loro cosa era successo. Il resto è storia, Heinze va al Real Madrid e viene fischiato al suo ritorno all'Old Trafford in Champions League. E alla fine, come sempre...ha vinto Sir Alex.