Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Niente Cina per Bale, l’allenatore dello Jiangsu Suning fa chiarezza: “La sera prima era fatta al 90%, la mattina dopo è cambiato tutto”

(Photo by Angel Martinez/Getty Images)

La scorsa estate Gareth Bale è stato vicinissimo allo Jiangsu Suning, alla fine però è saltato tutto. L'allenatore del club cinese ha rivelato quale è stata la ragione che ha fatto cambiare le carte in tavola dalla sera alla mattina dopo aver...

Redazione Il Posticipo

Un affare praticamente chiuso saltato sul più bello. La scorsa estate l'addio di Gareth Bale al Real Madrid sembrava praticamente cosa fatta dopo tanti mesi di chiacchiere e voci legate al suo futuro. Dall'altra parte del tavolo c'era lo Jiangsu Suning fortemente interessato a prendere il gallese per rinforzarsi e dire la sua nella Chinese Super League. Il passaggio del gallese dalla Spagna alla Cina sembrava solo da ufficializzare, ma è saltato davvero sul più bello.

COMMISSIONE - Mesi dopo il grande affare saltato, l'allenatore Cosmin Olaroiu dello Jiangsu Suning ha parlato ai microfoni del The National di Dubai. L'affare sarebbe saltato per "colpa" del Real che ha deciso di inserire una commissione per il trasferimento nonostante gli accordi iniziali fossero diversi: "Bale era vicinssimo, il club era d'accordo col suo agente. Eravamo d'accordo col Real. Hanno perso alcune amichevoli e hanno cambiato idea. Ci avevano detto che lo avrebbero fatto partire gratuitamente e che noi avremmo dovuto pagare solo il suo stipendio, poi hanno detto 'no' e hanno cambiato idea. Pagare trasferimento e stipendio andava oltre il nostro budget e allora abbiamo cercato un altro giocatore. Era fatta al 90%, la mattina dopo è cambiato tutto per il colpa del Real".

CORONAVIRUS - Secondo le regole della Chinese Super League applicate all'inizio del 2018, lo Jiangsu avrebbe dovuto pagare una quota del 100% su qualsiasi commissione superiore a 45 milioni di yuan cioè a 6 milioni di euro. Questo esborso insieme allo stipendio per Bale (15 milioni di euro) ha reso l'affare proibitivo per il club cinese. Senza Bale, lo Jiangsu è arrivato quarto in campionato e adesso si sta preparando per la nuova stagione che però è slittato per l'epidemia di coronavirus. L'allenatore ha parlato dell'emergenza sanitaria: "Dobbiamo prenderci cura dei giocatori che hanno familiari in Cina e sono preoccupati. Spero che stiano bene e che venga trovata una soluzione".

NESSUN PRESTITO - L'agente Jonathan Barnett ha parlato del futuro del gallese ai microfoni di Sky Sports:"Bale giocherà per il Real, ha altri 2 anni e mezzo di contratto e sta bene. È uno dei migliori giocatori sulla Terra, perché uno dei migliori giocatori sulla Terra dovrebbe andare in prestito? Questo è ridicolo. I prestiti sono ridicoli e pochi club possono permetterselo. Spero che Gareth vinca ancora un paio di cose col Real". Alla faccia dello Jiangsu?