Nicolato: “Un percorso durissimo, ma siamo orgogliosi di questi ragazzi”

Una qualificazione quanto mai sofferta per gli azzurrini.

di Redazione Il Posticipo

Missione compiuta, ma quanta sofferenza. Il Ct Paolo Nicolato qualifica la sua Under 21 agli Europei dopo un percorso piuttosto accidentato. Il commissario tecnico, visibilmente soddisfatto, traccia un bilancio di questa gestione ai microfoni di Rai Sport.

DURO – Qualificazione complicatissima. La sua nazionale è azzurra… ma ne ha passate di tutti i colori fra infortuni e pandemia.  “Percorso difficile, abbiamo convocato 70 giocatori e questa qualificazione è parte del mio staff. Abbiamo realizzato un lavoro importante. Non è stato semplice, abbiamo totalizzato sette vittorie, un pareggio e una sola sconfitta, con mille problemi e dieci dodici defezioni a ogni raduno. Devo dire grazie a tutti i ragazzi”.

VITTORIA – Una vittoria tutto sommato agevole ma non era la partita con il Lussemburgo a preoccupare il commissario tecnico.  “La sfida è andata come speravamo. I valori tecnici erano diversi ma noi venivamo da una partita in cui abbiamo speso molto. Loro hanno creato densità e hanno rinunciato a giocare, ma sono soddisfatto del risultato globale. Non so che Under 21 vedremo, in questo momento è molto complicato programmare il futuro. Certamente posso dire che le squadre diverse scese in campo sono accomunate da un grande spirito”.

PROSPETTIVE – Di Biagio, per la fase finale, nell’ultimo Europeo ha richiamato alcuni ragazzi dalla nazionale maggiore ma alla luce dei fatti non è stata una grande idea. Nicolato valuterà al momento. “Penso che se chiamassi i giovani che abbiamo dato a Mancini verrebbero con lo spirito giusto. La rosa iniziale era in grado di vincere un Europeo. Noi siamo arrivati alla fine con una formazione più da inizio biennio da vittoria finale ma il nostro lavoro è fungere da serbatoio. Il CT poi ci gratifica, premiando i ragazzi che abbiamo formato facendoli scendere in campo. A marzo ci confronteremo con Mancini e decideremo”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy