Nicola spinge il Genoa: “Non mi interessa sapere la quota salvezza, andiamo avanti”

Nicola spinge il Genoa: “Non mi interessa sapere la quota salvezza, andiamo avanti”

Impresa del Genoa che espugna il Dall’Ara e riapre totalmente la lotta salvezza, risucchiando diverse squadre nella bagarre per non retrocedere.

di Redazione Il Posticipo

Il Genoa torna a vincere in trasferta dopo un anno e riapre i giochi salvezza. L’impresa della squadra di Nicola riapre totalmente i giochi in fondo alla classifica, risucchiando diverse squadre nella bagarre per non retrocedere.

BAGARRE – Esattamente quello che voleva il tecnico che analizza così la sfida ai microfoni di Sky Sport. “Nessuno credo che possa scappare adesso. Il campionato è equilibrato. Siamo contenti ma ancora terzultimi, dobbiamo uscire da questa situazione. Ormai sono due mesi che sono qua, siamo diventati consapevoli delle nostre possibilità. Fare risultati aiuta, permette di acquistare la convinzione per lavorare serenamente e con determinazione. Dobbiamo però fare tanta strada”. Adesso i gol arrivano e non se ne prendono. “In questo momento riusciamo a esprimerci solo a sprazzi, dobbiamo ancora acquisire fluidità. Miglioriamo però sulle palle inattive, sono contento”.

FEROCIA – Al netto dell’espulsione che ha condizionato la partita, il Genoa ha mostrato  un atteggiamento solido e una ferocia agonistica che lascia ben sperare. “Il Bologna è una squadra ben allenata. Ha qualità e crea tanto volume di gioco. Siamo riusciti però in alcune fasi a controllare in gioco. Forse a volte non ci sembra ancora vero quando siamo in vantaggio. Non credo che in Serie A si vinca limitando gli atri. Dobbiamo produrre”.

SALVEZZA – La squadra ha cambiato volto. Complici gli innesti: “I nuovi arrivi ci hanno aiutato e contiamo su un gruppo di giocatori che ha grande qualità morali e tecniche. Abbiamo cercato di migliorare la rosa Soumaoro non è una sorpresa. Masiello neppure. Non penso a quote salvezze, non è una cosa che posso controllare, francamente neanche mi interessa troppo. Preferisco migliorare il nostro percorso e la nostra idea di gioco. Concentriamoci su di noi e andiamo avanti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy