Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Neymar studia da… Rabiot? Il PSG e il Qatar minacciano di tenerlo in tribuna fino al 2022!

Il Paris Saint-Germain è già stanco della telenovela Neymar-Barcellona. Il Brasiliano vorrebbe tornare in Catalogna ma ha un contratto fino al 2022 e rischia di onorarlo... in tribuna. In Qatar, infatti, le sue prese di posizione non sono...

Redazione Il Posticipo

Il Paris Saint-Germain è una squadra troppo potente per lasciarsi prendere per il collo. Il club parigino, nel corso degli ultimi anni, non ha soltanto dimostrato di avere uno strapotere economico tale da comprare qualsiasi top player. Ma ha anche mostrato di avere un certo polso sulle situazioni complicate. Il club ha dimostrato più volte di non aver paura a gestire i giocatori capricciosi. E pare che non abbia paura di farlo neppure con l'acquisto più costoso di tutti i tempi che scalpita per tornare al Barça.

MA DAVVERO? - Secondo quanto riporta El Pais, in Qatar il comportamento della stella brasiliana è stato ritenuto inaccettabile e offensivo e la dirigenza sarebbe pronta a minacciarlo. E come si minaccia un calciatore sotto contratto che fa i capricci? Gli si mostra, o meglio, gli si ricorda la strada per la tribuna. Sugli spalti, il calciatore ci ha passato già molto tempo in questa stagione per via degli infortuni, ma rischia di rimanerci fino al... 2022. Give me Sport, però riporta che il papà-agente di Neymar avrebbe spiegato a Al-Khelaifi che i compagni di squadra al PSG potrebbero ribellarsi a questa decisione. Ma il Paris Saint-Germain lo farà davvero?

PROBABILE - Beh, considerando il passato recente, viene da crederci. I capricci di Adrien Rabiot per il rinnovo contrattuale dove lo hanno portato? Ad essere escluso da qualsiasi attività della squadra. I problemi di insubordinazione di Hatem Ben-Arfa, dove hanno portato l'attuale trequartista svincolato? In tribuna. Certo, né Rabiot né Ben-Arfa rappresentano il più costoso acquisto della storia del calcio. E a fare da introduzione all'apparente decisione già presa c'è il rifiuto della maxi offerta del Barça. I blaugrana avrebbero offerto i cartellini di Coutinho, Dembélé più soldi per riportare il brasiliano in Catalogna ma... in Qatar sembra dare più soddisfazione punire le insubordinazioni di un giocatore piuttosto che 'lucrare' sulla sua partenza.