Neymar-Mbappè, la coppia scoppia? I privilegi del clan brasiliano non piacciono al francese…

Neymar-Mbappè, la coppia scoppia? I privilegi del clan brasiliano non piacciono al francese…

Neymar e Mbappè, coppia d’oro di nome e di fatto. Una coppia che però è probabile che scoppi e non solo per questioni di mercato. Al Parco dei Principi ci sarebbero problemi che vanno al di fuori dell’intesa in campo…

di Redazione Il Posticipo

Neymar e Mbappè, dei due…l’uno. L’idea del Paris Saint-Germain di portare sotto la Tour Eiffel nella stessa stagione il giovanissimo francese e il brasiliano sembrava il modo migliore per garantirsi di dominare il calcio francese e quello europeo negli anni a venire. In Ligue 1, bene o male, l’obiettivo è stato raggiunto, ma per quello che riguarda la Champions c’è ancora molto da lavorare a Parigi. E chissà se i due fenomeni lo faranno assieme. Il Real Madrid, tanto per fare un nome, li vorrebbe entrambi, ma è probabile che alla fine la coppia scoppi. Anche perchè ci sarebbero problemi che vanno al di fuori dell’intesa in campo.

PRIVILEGIATI… – Mbappè, sostiene Marca, non ha nessun problema personale con Neymar, ma ritiene che il brasiliano ne causi alla squadra. Come? In maniera indiretta, sfruttando i privilegi che sin dal suo arrivo a Parigi gli sono stati concessi dalla dirigenza, che ha fatto davvero di tutto per far sentire O’Ney il più possibile a suo agio in Francia. Privilegi che però, come aggiunge il quotidiano spagnolo, sono poi stati estesi da parte del tecnico Tuchel anche a tutto il clan verdeoro, che ovviamente fa capo proprio a Neymar. E quindi anche Dani Alves, Thiago Silva, Marquinhos e Maxwell (attuale assistente del direttore sportivo Antero Henrique) possono fare…come vogliono. Una serie di privilegi che tra l’altro non coincide con il reale apporto di O’Ney e dei compagni di nazionale alla squadra e soprattutto al loro impegno, considerato scarso.

…E BASTONATI – La libertà di sbagliare, del resto, è un qualcosa che ad altri non è assolutamente stato concesso, come dimostrano dei casi recenti. In primis quello di Rabiot, isolato, messo fuori squadra e tenuto fuori persino dalla festa per lo scudetto. O quello di Ben Arfa, altro caratterino niente male, che però a differenza di O’Ney non ha (per esempio) mai messo le mani addosso a un tifoso. Eppure anche lui è stato prima “congelato” e poi lasciato andare. E persino Verratti, che lo scorso ottobre è stato beccato alla guida in stato di ebbrezza e si è visto ritirare la patente, non ha goduto di alcuna protezione da parte del club. E Mbappè? Finora il francese non ha combinato nulla di particolare, ma evidentemente soffre questa posizione privilegiata di alcuni compagni. La domanda, dunque, si pone: dei due l’uno, ma quale? Se il PSG dovesse decidere di sacrificare un pezzo pregiato, chi dei due lascerebbe Parigi? Chissà…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy