Neymar, l’accusa di stupro spaventa la Nike: “Siamo profondamente preoccupati”… O Ney via dal video promozionale del Mondiale femminile?

Neymar, l’accusa di stupro spaventa la Nike: “Siamo profondamente preoccupati”… O Ney via dal video promozionale del Mondiale femminile?

Il brasiliano sta passando un momentaccio dopo le accuse incassate. Il giocatore sta cercando di difendersi con le unghie, ma lo scandalo che lo ha coinvolto potrebbe avere serie ripercussioni sulla sua immagine sportiva e soprattutto mediatica…

di Redazione Il Posticipo

Questa Neymar proprio non se la aspettava: l’attaccante è finito sulle pagine di tutti quotidiani sportivi per l’accusa di stupro da parte di una donna brasiliana… in un anno in cui le soddisfazioni tardano ad arrivare! L’asso del Psg sperava di poter preparare in tutta tranquillità la Copa América col Brasile. Quanto accaduto invece non gli sta facendo chiudere occhio e soprattutto rischia di danneggiare la sua immagine anche in vista del Mondiale femminile.

NIKE PREOCCUPATANelle ultime ore la donna ha portato immagini compromettenti alle autorità per inchiodare il giocatore: il caso si infittisce… e la Nike si preoccupa! Come riporta O Globo, la multinazionale che sponsorizza l’attaccante e la Nazionale brasiliana ha inviato lunedì una piccola nota stampa per commentare l’accusa che pesa su una delle stelle che rappresenta il suo marchio nel mondo: “Siamo profondamente preoccupati e controlleremo da vicino la situazione”. Un’altra pressione in più sulle spalle del giocatore… che verrà bandito anche dal Mondiale femminile?

VIDEO PROMOZIONALE – La posizione di Neymar adesso è a rischio anche in vista del Mondiale femminile: il giocatore infatti compare nel video promozionale della competizione che la Fifa organizzerà in Francia dal 7 giugno al 7 luglio. La Nike al momento però non sembra intenzionata a rimuovere il giocatore dal filmato, come dichiarato al quotidiano O Globo “mentre le indagini continuano”. Neymar osserva la situazione da diretto interessato e intanto continua a difendersi, sperando che il caso si chiuda al più presto e che possa finalmente pensare solo al calcio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy