Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Neymar, il rinnovo…involontario col PSG diventa una prigione: assieme fino al 2027, ma ai ferri corti

Neymar, il rinnovo…involontario col PSG diventa una prigione: assieme fino al 2027, ma ai ferri corti - immagine 1
Quello che qualche mese fa andava bene a tutti ora rischia di non andare giù a nessuna delle parti in causa. Come dimostra il rinnovo di contratto di Neymar, che ha prolungato la sua permanenza al PSG fino al 2027...senza volerlo...

Redazione Il Posticipo

Quando si firma un contratto, è sempre meglio leggere bene cosa c'è scritto perchè il rischio di accettare clausole indigeste è reale. Certo, quando il contratto in questione è l'accordo tra uno dei calciatori più pagati del mondo e il suo club, ci si aspetta che tutto quello che viene messo nero su bianco sia concordato con parecchio anticipo, ma si sa, nel calcio le cose cambiano con una certa velocità e quello che qualche mese fa andava bene a tutti ora rischia di non andare giù a nessuna delle parti in causa. Come dimostra ampiamente il rinnovo di contratto di Neymar, che vede prolungarsi la sua permanenza al Paris Saint-Germain fino al 2027...senza volerlo.

La clausola è scattata

Meglio partire dall'inizio, anzi, dal momento dell'ultimo rinnovo del verdeoro. Dopo un lungo tira e molla, O Ney ha deciso di prolungare il suo contratto con i parigini, accettando un accordo fino al 2026. Che però, spiega AS, prevedeva un'ulteriore clausola: in caso di mancata cessione entro il 30 giugno 2022, il contratto si sarebbe automaticamente allungato di un anno, terminando quindi quando il brasiliano avrà 35 anni. Tutto previsto e tutto nella norma, se non fosse che il rinnovo automatico arriva nel momento peggiore, ovvero quando si torna a parlare di addio tra le parti. Le voci che arrivano da Parigi parlano di un PSG prontissimo a dare il benservito al verdeoro, che dal canto suo a rimanere a dispetto dei santi non ci pensa proprio.

Chi può permettersi Neymar?

Ma il problema, neanche a dirlo, è lo stipendio. Neymar guadagna 30 milioni a stagione e sono ben pochi i club che se lo potrebbero permettere. C'è il Chelsea di Boehly o il Newcastle dei sauditi, ma le piste che portano in Inghilterra sembrano abbastanza fredde al momento attuale. E quindi il rinnovo...involontario sa ancora di più di prigione, considerando che, da quanto spiega RMCSport, O Ney ha confessato al suo entourage di essere prontissimo a lasciare Parigi dopo le parole di Al-Khelaifi, che ha spiegato che vuole solo calciatori totalmente coinvolti nel progetto. Ma se già era difficile trovare qualcuno in grado di pareggiare i 30 milioni all'anno fino al 2026, figurarsi ora che c'è una stagione in più da considerare...