Neymar esce in barella e suo padre esplode: “Su di lui la solita insalata di fallacci violenti. Fino a quando sarà colpa della vittima?”

Davvero una serata da incubo per il Paris Saint-Germain. Sconfitta casalinga contro il Lione e soprattutto Neymar che esce in lacrime e in barella, lasciando tutti col fiato sospeso per la situazione della sua caviglia. Una scena che ha fatto infuriare il padre del brasiliano, che ha attaccato gli arbitri nel post-partita…

di Redazione Il Posticipo

Davvero una serata da incubo per il Paris Saint-Germain. E non tanto per la sconfitta casalinga contro il Lione, che pure ci può stare. Il problema vero del match del Parco dei Principi arriva quando, a tempo ampiamente scaduto, Thiago Mendes fa una bruttissima entrata su Neymar, che rimane a terra sofferente. Normale amministrazione, potrebbe dire più di qualcuno, considerando la brutta fama di tuffatore del brasiliano. Il problema è che stavolta, come gli è già accaduto in passato, O Ney esce in lacrime e in barella, lasciando tutti col fiato sospeso per la situazione della sua caviglia. L’avversario, che prima era stato semplicemente ammonito, viene espulso dopo che la decisione dell’arbitro viene ribaltata dalla VAR. Ma questo non basta a Neymar…senior.

VAR – Il padre del calciatore brasiliano ha infatti preso la parola su Instagram, sottolineando quanto l’ennesimo infortunio di suo figlio sia dovuto a una certa permissività da parte degli arbitri nei confronti di chi interviene in maniera pericolosa sul 10 del PSG. “Maledizione, quando finirà questa cosa? Visto che si parla tanto di lui, allora permettiamo questo eccesso di violenza. Perchè non fermarlo subito, al primo fallo, e aspettare il settimo, l’ottavo o il nono? C’è davvero bisogno della VAR per vedere che è un fallo da espulsione? Abbiamo bisogno della VAR per dire che è un’entrata violenta? Serve che qualcuno esca fuori in barella per prendere decisioni oneste?”. Insomma, prevenire sarebbe meglio che curare.

(Photo by David Ramos/Getty Images)

VITTIMA – E poi arriva l’affondo, perchè Neymar senior vede nel comportamento degli arbitri, che dovrebbero proteggere i calciatori, uno sprone al gioco violento sul brasiliano. “Un giocatore fa entrate irresponsabili, violente, di lato, entra nello spazio fisico dell’altro senza dargli neanche la possibilità di difendersi. Non lo abbiamo punito durante tutta una partita in cui Neymar ha sofferto la solita insalata di falli, sempre violenti. E con questo comportamento non facciamo altro che alimentare questo tipo di calciatori e i loro comportamenti. Così il calcio continua a perdere. Fino a quando le colpe saranno della vittima? Dipende tutto da chi controlla il gioco, da chi ha la possibilità di proteggerla. E come si fa? Così Dio si preoccupa!”. E visto come è uscito O Ney, si preoccupa anche il PSG…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy