Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Neymar, dopo le polemiche un capodanno…normale: “Cena a casa con distanziamento e non per 500 persone!”

(Photo by Rodrigo Paiva/Getty Images for amfAR)

Polemiche, sempre polemiche. Che sia Natale, Capodanno, o un giorno qualsiasi, complicato approcciarsi all’argomento Neymar senza che qualcuno abbia qualcosa da ridire. Stavolta, però, nella querelle sulla festa da 500 persone vince lui...

Redazione Il Posticipo

Polemiche, sempre polemiche. Che sia Natale, Capodanno, o un giorno qualsiasi, complicato approcciarsi all’argomento Neymar senza che qualcuno abbia qualcosa da ridire. Ormai il brasiliano questo lo sa, visto che è da quasi un decennio uno dei calciatori più forti del mondo. E considerando che è anche uno dei più celebri, logico che ogni sua azione, in campo e fuori, goda di un’eco internazionale particolarmente ampia. Il numero 10 del Paris Saint-Germain è rimasto fuori per infortunio dalle ultime partite, che hanno portato all’esonero del tecnico Tuchel, anticipato prima di Natale e reso ufficiale un paio di giorni fa. Ma anche O Ney in queste ore è finito (come sempre) al centro dell’attenzione. E non certo per motivi calcistici...

FESTA - Il suo nome, in Brasile e non solo, è finito di nuovo sotto i riflettori per…una festa. Un qualcosa che in periodo di pandemia sarebbe meglio evitare, ma che, da quanto raccontavano le testate, Neymar stava organizzando in grande stile. Si parlava di 500 invitati e di un party della durata di cinque giorni, con musica, intrattenimento, tantissime modelle invitate e cellulari assolutamente vietati, per evitare che qualcuno potesse fornire prove di un assembramento non proprio in linea con la situazione coronavirus in Brasile... Naturalmente, in patria avevano già trovato un nome alla festa: Neymarpalooza. E non era bastato un comunicato dei veri organizzatori per smentire i sospetti che fosse tutto opera di Neymar. Al punto da un celebre avvocato lo aveva indicato come “idiota dell’anno“ su Twitter.

 (Photo by Manu Fernandez/Pool via Getty Images)

A CASA - Invece come ha passato il capodanno la stella brasiliana? Citando un vecchio film degli anni 80, con la sua famiglia, perché lui…è un professionista. A dimostrarlo c’è una story pubblicata sul suo profilo Instagram. Un video, girato in casa, con una tavola imbandita, a cui potevano sicuramente prendere posto un buon numero di persone, ma non certo cinquecento. Naturalmente, nella didascalia Neymar non ha risparmiato una punzecchiata a chi aveva già deciso che la sua festa di Capodanno sarebbe stato l’evento di cui...sparlare per i prossimi giorni: “Cenetta in casa, con distanziamento tra una serie l’altra. E ovviamente non è per 500 persone...”.  Gioco, partita, incontro. Per una volta in una querelle mediatica ha avuto vittoria facile il brasiliano, che ora pensa solamente a recuperare e a preparare la seconda metà di stagione con il Paris Saint-Germain. E se stavolta dovesse vincere la Champions, magari 500 persone potrebbe anche invitarle davvero...