Neymar chiude la porta al Real: “Ho un contratto con il PSG e rimarrò lì”

La Catalogna è rimasta nel cuore del brasiliano, così come i tanti amici lasciati al Camp Nou. E quindi l’occasione per rivedere Gerard Piquè, data da un torneo di poker, è quella giusta per parlare del Barcellona, ma anche di futuro.

di Redazione Il Posticipo

Il primo amore non si scorda mai, ma come suggerisce la saggezza popolare, il secondo è ancora meglio. E il secondo amore di Neymar è il Barcellona, che lo ha prelevato dal Santos appena ventunenne e che lo ha trasformato da diamante grezzo in pietra preziosissima. Anzi, da oltre duecento milioni. Ma nonostante l’addio tra le polemiche per accasarsi al Paris Saint-Germain, la Catalogna è rimasta nel cuore del brasiliano, così come i tanti amici lasciati al Camp Nou. E quindi l’occasione per rivedere Gerard Piquè, data da un torneo di poker, è quella giusta per parlare di passato, presente…e anche di futuro.

NIENTE REAL – Già, perchè delle parole riportate da AS, quelle più importanti (anche visto il mercato ancora aperto sia in Spagna che in Francia) sono quelle che riguardano ciò che O’Ney farà. Resta a Parigi o torna in Spagna, magari in direzione Madrid? La risposta è chiara e taglia le gambe alle ambizioni dei Blancos. “Ho un contratto con il PSG e rimarrò lì”. Certo, nel mondo del calcio le dichiarazioni di fedeltà lasciano il tempo che trovano, ma a tre giorni dalla chiusura delle trattative la dichiarazione del brasiliano sembra una pietra tombale sulle volontà di Florentino Perez di lanciare l’assalto al numero 10 della Seleçao. Se questo poi comporterà uno spostamento di attenzioni da parte del Real su Mbappè, resta da vedere.

CUORE BLAUGRANA – Resta comunque il fatto che, anche senza un ritorno in Spagna, le strade del PSG e del Barcellona potrebbero incrociarsi in Champions League. Non nei gironi, ma nella fase a eliminazione diretta tutto può accadere. Una prospettiva che a Neymar non piace moltissimo. “Sarebbe molto complicato affrontare il Barça in Champions. Ho molti grandi amici qui, che sono anche ottimi giocatori. E con il mio club non mi farebbe piacere trovarmi di fronte il Barcellona“. E già che c’è, a O’Ney viene chiesto di un altro calciatore del PSG associato ai blaugrana, Rabiot. Ma la bocca del brasiliano al riguardo è cucita. “Per informazioni dovete chiedere a lui“. E il verdeoro chiude con Arthur, appena arrivato in Catalogna, anche lui a ventidue anni ancora da compiere. Per il quale l’illustre connazionale vede un futuro radioso. “È un gran giocatore e sono sicuro che darà al Barcellona tutto ciò che il club si merita“. Se non è amore questo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy