Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Neymar, che tifo dal divano. Brasiliano scatenato, anche troppo, su Twitter: rischia multa e squalifica

(Photo by Manu Fernandez/Pool via Getty Images)

Chi mette in dubbio l'attaccamento di Neymar al PSG dovrà ricredersi dopo la frenetica attività, con tanto di esultanza, del brasiliano.

Redazione Il Posticipo

Nella notte di Mbappé, il PSG ha avuto un tifoso in più. E che tifoso: Neymar. L'infortunio all'adduttore lungo sinistro lo ha tenuto lontano dal campo, ma evidentemente il cuore del brasiliano è stato molto vicino ai compagni del PSG. Il brasiliano ha "giocato" l'andata degli ottavi di finale virtualmente accanto ai compagni.

Chi mette in dubbio l'attaccamento di Neymar al PSG dovrà ricredersi dopo la frenetica attività, con tanto di esultanza, del brasiliano che ha seguito da vicino e con lo smartphone in mano la... rivoluzione francese. Il PSG asfalta il Barcellona e permette al suo campione di non forzare le tappe. Il brasiliano potrà recuperare in assoluta tranquillità, perché la qualificazione è già in ghiaccio. Neymar, che non ha potuto esserci, ha comunque partecipato da lontano all'impresa dei suoi compagni di squadra. Del resto il calcio 2.0 permette anche di accorciare le distanze. E si può vivere la trasferta catalana anche da casa, facendo sentire la spinta.

PAREDES - Neymar ha evidentemente apprezzato la grandissima prestazione di Paredes. Il centrocampista argentino ha giocato una delle sue migliori partite da quando indossa la maglia del PSG per personalità, tecnica ed efficacia. Un assist per il gol di Kean. E sempre dai suoi piedi è partito il lancio che ha sorpreso la difesa del Barcellona lanciando Florenzi nello spazio. Giocate che evidentemente non sono sfuggite al brasiliano che lo elegge  a fuoriclasse.

MBAPPE' - Applausi anche ovviamente per Mbappè. Nella notte in cui il francese campione del Mondo raccoglie lo scettro, in una sorta di passaggio di consegne, di Leo Messi, il brasiliano mostra grande spirito di squadra elogiando la grandezza del compagno che eclissa la stella del fuoriclasse argentino probabilmente alla sua ultima partita al Camp Nou.

ESULTANZA - Prima ancora della tripletta, però Neymar aveva immediatamente fatto sentire la propria vicinanza alla squadra, spingendo i compagni con diversi incoraggiamenti. E al momento del gol del pareggio di Mbappé il brasiliano ha immediatamente fatto sentire la sua presenza. Esagerando un po'...

un commento non esattamente oxfordiano, quello del brasiliano che non è passato inosservato. Secondo quanto riportato dal Daily Mail,  il codice disciplinare UEFA infatti, è vietato insultare o avere dei comportamenti che violino la condotta di base. Qualora la UEFA decidesse di intervenire, il brasiliano potrebbe rischiare una multa o persino una squalifica sino a tre turni, come avvenuto nell’edizione 2018/19 dopo gli insulti su Instagram all’arbitro di PSG-Manchester United. E ciò comporterebbe il pericolo di saltare il ritorno dell'ottavo di finale (peraltro comunque in dubbio) e, soprattutto, l'andata del quarto di finale.

Potresti esserti perso