In Francia sono sicuri: Neymar al Barça, se si farà non prima del 2021

Neymar Barca, Non quest’anno: il PSG è convinto che il Barcellona non riuscirà a mettere le mani sul brasiliano fino al 2021.

di Redazione Il Posticipo

Da anni a questa parte, a Parigi, l’estate ha uno solo tormentone: “Neymar al Barcellona”. Notizie e rumors che spaventano i tifosi del Paris Saint-Germain e il club stesso. Quest’anno, forse, qualcosa è cambiato. In Francia sono convinti che il Barcellona non riuscirà a mettere le mani sul brasiliano fino al 2021.

SICUREZZA – Secondo il quotidiano Le Parisien, il club sta lavorando alacremente per rinnovare il contratto del brasiliano fino al 2022. E al netto di questo impegno,  Leonardo ha trovato il tempo di farsi una chiacchierata con i media spiegando di voler contare ancora su Neymar e Mbappé. Due pilastri per il futuro. Oltre a ciò che è stato detto,  Leonardo si sente molto sicuro di sé e di trattenere i fuoriclasse grazie alla crisi post-covid. La pandemia ha indebolito le casse di tutti, anche dei club più ricchi e potenti come quello blaugrana. Anche i ricchi piangono, insomma.

LA MINACCIA – Forte di queste premesse, il club parigino è sicuro che il Barça non può, almeno per questa estate, in alcun modo, trovare la via per portarsi Neymar a casa quest’estate. Tuttavia, il PSG non è in una botte di ferro:  El Mundo Deportivo spiega che Neymar ha già rifiutato una prima proposta di rinnovo. Secondo il quotidiano spagnolo, storicamente molto vicino alle vicende dei campioni di Spagna in carica, il Barça potrebbe decidere di usare tutte le sue forze per riportare a casa Neymar come unica e ricca mossa di mercato nella prossima stagione forzando la mano su una possibile mancata firma che poi esporrebbe il club francese al rischio di perderlo gratis nel 2022.  Ecco perché Leonardo come suggerito dai rumors, potrebbe, al limite, accettare 130 milioni più Rakitic, Todibo e Démbélé, l’ultima folle offerta di cui si è parlato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy