Neymar attacca il PSG: “Il miglior ricordo da calciatore? La Remuntada”

Neymar attacca il PSG: “Il miglior ricordo da calciatore? La Remuntada”

Tanto per chiarire la sua situazione, Neymar lancia una stilettata che non si può davvero ignorare. E che peggiora ulteriormente i suoi rapporti con il club che gli paga lo stipendio.

di Redazione Il Posticipo

Se prima c’erano dubbi al riguardo, ora difficilmente qualcuno ne potrà dubitare: Neymar sta facendo la guerra al Paris Saint-Germain. Il brasiliano continua a fare infuriare il club transalpino in ogni maniera possibile. Intanto ha cominciato non presentandosi al ritiro. E anche se suo padre ha spiegato che il ritardo di una settimana era previsto, non è che la dirigenza l’abbia presa benissimo. Poi, visto che in fondo è “solo” reduce da un infortunio abbastanza fastidioso, ha deciso di esibirsi in una partita di footvolley sulle spiagge brasiliane. E adesso, per chiarire la sua situazione, lancia una stilettata che non si può davvero ignorare.

RICORDO – Come? Rispondendo a una domanda del canale YouTube Oh My Goal. Quando gli hanno chiesto quale sia il più bel ricordo calcistico della sua carriera, Neymar non ha certamente avuto dubbi. “Quando noi del Barcellona abbiamo battuto il PSG per 6-1. Lì siamo un po’ impazziti”. La Remuntada. Volendo, ci sta. Del match che ha riscritto la storia della Champions, O’Ney è stato protagonista assoluto con due delle reti negli ultimi minuti che hanno ribaltato una storia che sembrava bella che finita. Ma…da calciatore del PSG era la risposta giusta da dare? Probabilmente no, anche perché quel sentimento di appartenenza blaugrana sembra proprio l’ennesimo sgarbo alla squadra che al momento gli paga lo stipendio.

RITORNO – Al momento, appunto, perché a breve i nodi dovranno gioco forza venire al pettine. O’Ney deve rientrare in Francia e stavolta il termine del 15 luglio è abbastanza perentorio. E al suo arrivo, troverà di certo la società che vorrà parlargli delle ultime esternazioni e comparsate, che come riporta As non sono per niente piaciute. Leonardo è stato chiaro, se qualcuno (cioè il Barça) vuole Neymar deve pagare quanto chiede il PSG. Ma preclusioni alla cessione non ce ne sono.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy