Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Newcastle, i soldi non bastano: eliminato dal Cambridge in FA CUP

WOLVERHAMPTON, ENGLAND - OCTOBER 02: Newcastle United fans react during the Premier League match between Wolverhampton Wanderers and Newcastle United at Molineux on October 02, 2021 in Wolverhampton, England. (Photo by Naomi Baker/Getty Images)

Magpies eliminati dalla competizione da una squadra di terza serie.

Redazione Il Posticipo

La FA Cup mantiene fede alla sua tradizione. E regala sorprese. Cultura batte ricchezza fuori casa. I soldi non fanno la felicità. E calcisticamente parlando al Newcastle, non aiutano neanche a vivere meglio. continua il periodo complicato per i magpies, sconfitti ed estromessi in FA Cup dal Cambridge, club militante in terza divisione.

CRISI - Il Newcastle è la squadra di calcio con la proprietà più ricca al mondo ma i soldi non vincono le partite di calcio. E nonostante il colpo di mercato Trippier, rientrato in Premier dall'Atletico Madrid, la squadra di Eddie Howe non riesce ad avere la meglio su un avversario che milita in League One, equivalente della Serie C italiana ma comunque capace di imporsi per una rete a zero grazie alla realizzazione di Joe Ironside, eroe di giornata, che estromette il Newcastle dalla competizione. Ennesimo risultato negativo per un club che nonostante il cambio di proprietà e un nuovo allenatore, stenta a cambiare passo. In Premier la situazione resta drammatica. Penultimo posto con 11 punti in 19 partite. E adesso la permanenza resta l'unico obiettivo stagionale.

WOLVERHAMPTON, ENGLAND - OCTOBER 02: Newcastle United fans react during the Premier League match between Wolverhampton Wanderers and Newcastle United at Molineux on October 02, 2021 in Wolverhampton, England. (Photo by Naomi Baker/Getty Images)

MERCATO  - La sfida con il Cambridge conferma la debolezza di una squadra che non appare in grado di competere per evitare la retrocessione in prima divisione, ipotesi che intralcerebbe e non poco i piani di rilancio della nuova società ma che sembra quasi un obiettivo condiviso da più di mezza Premier League, per interessi e opportunità differenti. Le top si risparmierebbero il rischio di un nuovo competitor per la già affollatissima lotta Champions e anche in ottica mercato. In tal senso, anche la campagna di rafforzamento sembra complicata. La prospettive di giocare per un club così ricco sono allettanti, ma non a stretto giro di posta. L'attualità porta con sé una situazione compromessa quanto basta per tenere lontane le stelle dal St James Park. Salvarsi dunque resta al momento l'unica via percorribile per una società che ha bisogno di solide certezze prima di poter attirare top player.