Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Neville in tackle sulla Superlega. “Sono disgustato, hanno tradito i tifosi”

SALFORD, ENGLAND - JANUARY 22:  Gary Neville a co-owner of Salford City looks on during the Sky Bet League Two match between Salford City and Harrogate Town at Moor Lane on January 22, 2021 in Salford, England. Sporting stadiums around the UK remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Alex Livesey/Getty Images)

Il dibattito sulla possibilità di un super campionato europeo d'élite senza retrocessioni e con un sistema "chiuso" per i partecipanti ha già diviso l'opinione pubblica.

Redazione Il Posticipo

Superlega e... supercaos. Il dibattito sulla possibilità di un super campionato europeo d'élite senza retrocessioni e con un sistema "chiuso" per i partecipanti ha già diviso l'opinione pubblica. In Inghilterra, lo United è fra i club che sembrano aderire al progetto. Un'idea che non piace affatto a Gary Neville. L'ex difensore dei Red Devils entra a gamba tesa sul nuovo format.

, l'ex calciatore non lascia spazio a interpretazioni. "Sono un tifoso del Manchester United e lo sono da 40 anni, ma sono assolutamente disgustato. Soprattutto dal Manchester United e dal Liverpool che stanno accettando di entrare in una competizione da cui non possono essere retrocessi? È una vergogna assoluta. Questo progetto nasce dall'avidità. In Inghilterra e allo United i tifosi hanno bisogno di essere tutelati. Non c'è alcun merito sportivo in questo progetto".

MORALE - Neville ne fa anche una questione morale. "Siamo nel mezzo di una pandemia e di una crisi economica, con le squadre di calcio a livello di National League che stanno per fallire e con tanti giocatori che rischiano di restare senza lavoro. Questa è pura avidità. Io ho tratto enormi benefici dal calcio. Non sono contrario che in questo mondo circoli tanto denaro. Io stesso ho investito in un club. Il principio però è diverso: vorrei un campionato vero. Non mi spiego come lo United possa ospitare all'Old Trafford un torneo internazionale mentre atlri club inglesi giocano l'uno contro l'altro".

MERITOCRAZIA - Il concetto di Superlega, secondo Neville, si scontra con la meritocrazia. "Se il Leicester vince la Premier, ha il diritto di giocare la Champions. Si parla di top club che aderiscono, ma United, Tottenham ed Arsenal non hanno partecipato alla Champions. Apprezzerei se Manchester United e Liverpool dicessero che in questo sistema c'è qualcosa non va qui. Sarebbe più opportuno collaborare per creare una Champions ancora più bella. Ho sempre pensato che i club più importanti si sarebbero presi cura del campionato, dei loro tifosi. I club che aderiscono andrebbero multati e retrocessi. United, Liverpool e Arsenal hanno tradito i loro tifosi. Il potere di chi governa questo calcio è totalmente da ridiscutere. Questo paese ha 150 anni di storia calcistica e va tutelata".