Neville furioso con lo United: “Si meritano tutte le sofferenze che stanno vivendo”

Neville furioso con lo United: “Si meritano tutte le sofferenze che stanno vivendo”

Lo United è sull’orlo di una crisi di nervi. E tanto per peggiorare il tutto, ecco anche gli attacchi. E non solo dai neutrali, ma persino il fuoco amico. Una leggenda del club come Gary Neville non si risparmia e dà un verdetto che sa di resa.

di Redazione Il Posticipo

Un momentaccio. Come forse mai il club ne aveva vissuti negli ultimi decenni. Lo United, quello che conosceva il mondo del calcio, ormai non c’è più. Lo certifica la sconfitta contro il Newcastle, che spedisce la squadra di Solskjaer a due punti dalla retrocessione. Una posizione critica, sia per il club che per il norvegese, arrivato con la fanfara e ormai sull’orlo di una crisi di nervi e del licenziamento. E tanto per peggiorare il tutto, ecco anche gli attacchi. E non solo dai neutrali, ma persino il fuoco amico. Una leggenda dello United come Gary Neville non si risparmia e dà un verdetto che sa di resa.

SCELTE SBAGLIATE – Ai microfoni di Sky Sports, di cui è opinionista, l’ex terzino della squadra che con Ferguson faceva tremare il mondo ha liquidato il pessimo momento dei Red Devils con parole molto chiare. Soprattutto nei confronti della società: “Hanno sbagliato tutto per anni e ne sono responsabili. Mercato sbagliato, scelte sbagliate in panchina e tutto questo tira e molla. Van Gaal vince la FA Cup e lo licenziano. Jose Mourinho viene esonerato dopo due anni e mezzo quando gli hanno appena rinnovato il contratto. Hanno tirato fuori allenatori diversi come se potesse risolvere qualcosa e hanno preso tecnici dallo stile totalmente diverso. E adesso hanno scelto Ole Gunnar Solskjaer, che ha preso un’altra direzione ancora”.

LUKAKU E GLI ALTRI – Neville è un fiume in piena. “Se cambi idea ogni due anni e nel frattempo spendi 250 milioni di sterline per ogni allenatore, ovvio che avrai dei problemi. E lo United si merita tutta questa sofferenza per le scelte sbagliate che ha fatto finora a livello dirigenziale”. E poi un giudizio tecnico. “La squadra farebbe meglio con Lukaku davanti. Con Sanchez davanti. Persino con Fellaini lì davanti”. Insomma, non funziona nulla da quelle parti. E se lo dice qualcuno che ha fatto la storia del club, forse la dirigenza si farà davvero due domande.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy