Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Neville caustico su Lukaku: “Guardiola e Klopp non l’avrebbero mai preso”

Neville caustico su Lukaku: “Guardiola e Klopp non l’avrebbero mai preso”

Una scelta che non ha affatto entusiasmato  l'ex terzino dello United Neville.

Redazione Il Posticipo

Lukaku in Premier, Una scelta che non ha affatto entusiasmato  l'ex terzino dello United Neville. L'opinionista, come riportato nel podcats di Overlap, ritiene che il ritorno dell'attaccante belga non sia una grande idea. Né ritiene che sia all'altezza di giocare nel City o nel Liverpool che con ogni probabilità si contenderanno il titolo con United e Chelsea.

MAI - Come spesso gli capita, Neville non lascia spazio alle interpretazioni: "Jurgen Klopp non prenderebbe Lukaku neanche dopo un milione di anni. E probabilmente nemmeno Pep Guardiola, gli sottoporrebbe un contratto da firmar perché non è quel tipo di calciatore che va a pressare nella metà campo avversaria. Non andrebbe mai bene neanche all'Old Trafford dove i tifosi pretendono sacrificio e personalità da parte di chi gioca in attacco.  Cavani si adatta perché lavora molto più duramente di Lukaku senza palla".

CHELSEA - L'ex United ritiene però che il Chelsea, tutto sommato, sia la meta più adatta. Anche se non ritiene sia un attaccante completo. "Il Chelsea è, anche storicamente, il club che ha bisogno di un certo tipo di attaccante. Hanno vinto con Diego Costa e Drogba. E in ogni caso hanno sempre cercato un centravanti di peso, capace di mettere in campo fisicità e tecnica. Credo che Lukaku possa anche segnare 25 reti, ma resta un attaccante che rischia di non funzionare in determinati club. A volte può capitare di non trovarsi al momento giusto o di non incontrare il tecnico ideale".

 SAINT PETERSBURG, RUSSIA - JUNE 12: Romelu Lukaku of Belgium celebrates after scoring their side's third goal during the UEFA Euro 2020 Championship Group B match between Belgium and Russia on June 12, 2021 in Saint Petersburg, Russia. (Photo by Evgenia Novozhenina - Pool/Getty Images)

SCETTICISMO - Uno scettiscismo di fondo che aveva Gli ha fatto eco anche Carragher. "Mi sembra che ogni volta si analizzi Lukaku ci sia sempre un "ma" che non viene in mente quando si parla di  un Lewandowski o di un Harry Kane o di altri attaccanti. Evidentemente c'è ancora qualcosa che deve dimostrare. Non ha mai vinto moltissimo nella sua carriera, né è stato quell'attaccante che abbia portato il valore aggiunto ai tempi dello United. E anche allora era considerato un grandissimo acquisto".