Neuer e i portieri del Liverpool: il tedesco parla di Alisson ed evoca…Karius

Neuer e i portieri del Liverpool: il tedesco parla di Alisson ed evoca…Karius

A distanza di un campo intero, nel match tra Liverpool e Bayern Monaco sono di fronte uno dei portieri più forti del nuovo millennio e quello che può essere tranquillamente il suo erede. Neuer non può dunque esimersi di parlare di Alisson… e non solo!

di Redazione Il Posticipo

Alla fine Manuel Neuer ce l’ha fatta. Il pollice dello sciatore, il fastidio ai legamenti della mano, non è sparito, ma è sopportabile. E lo è ancora di più quando c’è da giocare una di quelle partite che nessuno al mondo vorrebbe mai perdersi. Ottavi di finale di Champions League, il Bayern Monaco va a fare visita al Liverpool. Basterebbe questo per rendere la sfida epica, ma c’è di più. A distanza…di un campo intero sono di fronte anche uno dei portieri più forti del nuovo millennio e quello che può essere tranquillamente il suo erede. Neuer non può dunque esimersi di parlare di Alisson… e non solo!

ANFIELD – E lo fa in un’intervista concessa a ESPN a poche ore dall’inizio della partita. Il portiere tedesco sa che Anfield è un ambiente molto caldo. Il che è bello ma…crea problemi agli estremi difensori. “È uno stadio molto speciale, tutti quelli che ci hanno giocato almeno una volta sono d’accordo. Mi piace quando il tifo è rumoroso, con il pubblico che sostiene la squadra per tutto il tempo. Però i tifosi sono molto vicini al portiere e quindi diventa complicato parlare con i compagni di squadra. E capita che non ci si capisca, perchè il linguaggio del corpo non è sempre così comprensibile…”. Il celebre effetto Anfield, sottolineato anche da Buffon.

ALISSON…E KARIUS – Chi ormai è invece abituato al rumore è Alisson, che tra i pali ad Anfield è a casa sua. Al tedesco il brasiliano piace molto. Sarà il suo erede? Forse quando il panzer avrà appeso i guantoni al chiodo… “Mi piace molto il suo stile, lo seguo dai tempi della Roma. L’ho osservato molto e sta facendo bene, sia col club che col Brasile”. Ma a proposito di portieri del Liverpool, non può mancare un pensiero a un connazionale…abbastanza sfortunato. Loris Karius, un nome che associato alla Champions League da quelle parti fa ancora paura. “Quello di Kiev è stato un giorno molto triste per tutti i portieri. Ho visto Karius in nazionale e speravamo tutti che fosse tutto a posto per lui. Siamo stati tristi per quel che gli è accaduto”. Certo, ma meglio nominarlo prima del match col Liverpool. Magari il…fantasma del tedesco può giocare qualche scherzetto ad Alisson…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy