Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Nations League, Spagna polemica sull’arbitro: “Contro la Svezia Taylor non ha fischiato un rigore clamoroso”

(Photo by Denis Doyle/Getty Images)

La scelta della UEFA di mandare l'inglese Taylor a dirigere la finalissima di Nations League tra Spagna e Francia ha fatto infuriare gli iberici. Tutta colpa di un precedente scomodo e abbastanza recente...

Redazione Il Posticipo

Il calcio non sarebbe calcio senza un po' di polemiche e quando si parla di arbitraggi c'è sempre qualche buon motivo per protestare: una scelta discutibile, un atteggiamento poco apprezzato, un cartellino di troppo. Ma di solito ci si lamenta a fine partita, quando l'operato del fischietto può far pensare a una delle due squadre di aver subito un danno. Eppure esiste anche la polemica...preventiva, perchè quando si vede designato un arbitro con cui si hanno precedenti negativi, è facile pensare che ci sia sotto qualcosa. Ed è il caso della finalissima di Nations League tra Spagna e Francia. La scelta della UEFA di mandare l'inglese Taylor a dirigere la partita di San Siro ha fatto infuriare gli iberici.

PRECEDENTE - Tutta colpa di un precedente scomodo e abbastanza recente, il match dello scorso settembre a Stoccolma tra le Furie Rosse e la Svezia, valido per le qualificazioni a Qatar 2022. Come ricorda AS, in quell'occasione l'inglese non aveva fischiato un calcio di rigore a favore della squadra di Luis Enrique per un fallo su Ferran Torres, senza neanche andare a controllarlo al VAR. Dopo quell'episodio la partita era girata, con gli spagnoli che si sono ritrovati a perdere per 2-1 dopo che a pochi minuti dal fischio di inizio erano già in vantaggio. Un errore, quello di Taylor, che era stato sottolineato anche dal designatore UEFA Rosetti nella consueta riunione con i fischietti dopo la pausa internazionale.

RIGORE CLAMOROSO - "È un rigore clamoroso, che andava fischiato. Può succedere che un arbitro non lo veda, ma se il VAR non è in grado di giudicar questo tipo di situazioni è meglio che ce ne andiamo tutti a casa", ha chiosato Rosetti. E a questo punto in Spagna si domandano il motivo di questa designazione, tra l'altro anche a poco tempo dal fatto incriminato. A far arrabbiare ancora di più gli iberici c'è anche il fatto che la terna arbitrale sia esattamente la stessa del match con la Svezia. L'importante, visto com'è andata in quell'occasione, è che al VAR ci sia qualcuno in grado di correggere il signor Taylor, qualora ce ne fosse di nuovo bisogno...